Europei 2016, ecco la situazione dei gironi

Pubblicato il autore: Alessandro Cipolla Segui

europei 2016

Siamo allo sprint finale per quanto riguarda le qualificazioni agli Europei 2016 che si terranno in Francia a partire dal prossimo Giugno. Una manifestazione che presenterà un nuovo format, con le partecipanti che saliranno di numero passando dalle 16 squadre delle precedenti edizioni a 24. Saranno quindi ben 23 le nazionali che, oltre alla Francia nazione ospitante, accederanno alla fase finale. Nei nove gironi infatti avranno un posto agli Europei 2016 le prime due qualificate di ogni raggruppamento e la migliore delle terze. Gli altri quattro posti verranno assegnati alle vincitrici degli spareggi, che si terranno a novembre, tra le rimanenti terze. Un allargamento di partecipanti che permetterà la partecipazioni a molte nazionali che finora raramente si sono qualificate per una fase finale, ma finora non sono mancate le sorprese con tante big che ancora sono in bilico o addirittura a rischio. Vediamo quindi a due giornate dalla fine la situazione nel dettaglio nei nove gironi.

GRUPPO A – Probabilmente il girone dove ci sono state le sorprese maggiori. Hanno già il pass per gli Europei 2016 Islanda (19) e Rep. Ceca (19), c’è solo da stabilire chi sarà prima e chi sarà seconda. Fuori clamorosamente al momento l’Olanda (10), che attualmente in quarta posizione rischia addirittura anche di non arrivare terza visto che in queste ultime due partite dovrà cercare di recuperare due punti alla Turchia (12) senza che ci sia uno scontro diretto. Ma se una eventuale uscita degli orange sarebbe un autentico colpo di scena si può tranquillamente parlare allo stesso modo, ma in positivo, della qualificazione dell’Islanda che sarà alla prima partecipazione assoluta.

GRUPPO B – Tranne l’Andorra qui tutti ancora nutrono speranze di qualificazione o perlomeno di arrivare agli spareggi. La capolista Galles (18) è ad un punto dalla meta, se la dovrà vedere sabato sul campo di una Bosnia (11) attualmente in quarta posizione con due punti da recuperare sulla terza, l’Israele (13), che a sua volta ospiterà un Cipro (9) ora al quinto posto che solo vincendo potrebbe sperare di riacciuffare il treno degli spareggi. Nonostante abbia faticato parecchio, soprattutto all’inizio, basterà una vittoria sul campo dell’Andorra al Belgio (17) per volare in Francia con un turno d’anticipo.

Leggi anche:  Qualificazioni Euro 2021 femminile: oggi le Azzurre sono impegnate in Danimarca

GRUPPO C – Ormai solo una formalità per la Spagna (21) arrivare agli Europei 2016 visto che le basterà non perdere in casa contro il Lussemburgo. Per gli altri due posti la lotta è tra Slovacchia (19) e Ucraina (16), le altre squadre sono molto più staccate, con i primi vicinissimi al traguardo visto che sono secondi con tre punti di vantaggio sugli ucraini e con un calendario non impossibile, visto che affronteranno prima la Bielorussia in casa e poi faranno visita al Lussemburgo.

GRUPPO D – Più incerto invece questo rush finale. Alla Germania ( 19) capolista basta una vittoria ma giovedì dovrà affrontare in trasferta l’Irlanda (15), attualmente terza, che in caso di successo si porterebbe addirittura ad un solo punto dai tedeschi, che comunque avrebbero un altro match point poi in casa con la Georgia. Chi tifa Germania è sicuramente la Scozia (11), attualmente quarta, che ospita la Polonia (17) seconda in classifica e che in caso di vittoria tornerebbe in gioco forte anche dell’ultimo turno agevole contro il Gibilterra. Rischiano i polacchi, ma solo in caso di doppia sconfitta, che oltre alla partita in terra di Scozia nell’ultimo turno ospiterà l’Irlanda in casa in una partita che probabilmente risulterà decisiva per le sorti del raggruppamento.

Leggi anche:  Qualificazioni Euro 2021 femminile: oggi le Azzurre sono impegnate in Danimarca

GRUPPO E – Primo posto in cassaforte per l’Inghilterra (24) che è stata la prima squadra a qualificarsi. Quasi in Francia anche la Svizzera (15) a cui basterà fare quattro punti nelle ultime due partite contro San Marino ed Estonia (10). Proprio gli estoni sono la principale insidia alla Slovenia (12) per il terzo posto, sarà decisiva per gli slavi la partita in casa contro la Lituania (9) che comunque ancora nutre speranze di arrivare agli spareggi.

GRUPPO F – Anche qui gruppo apertissimo. In testa c’è l’Irlanda del Nord (17) che in casa contro una Grecia, clamorosamente ultima, in caso di vittoria sarebbe in Francia. La partita tra la seconda Romania (16) e la quarta Finlandia (10) sarà quella decisiva con l’Ungheria (13) in terza posizione osservatore interessato che però non dovrà rilassarsi contro le Isole Faroe capaci finora di conquistare sei storici punti.

GRUPPO GAustria (22) già qualificata e sicura del primo posto. Per la seconda piazza e il terzo posto lotta a tre tra Russia (14), Svezia (12) e Montenegro (11). Venerdì per il nono turno tutto dipenderà dalle motivazione degli austriaci che saranno di scena in Montenegro, mentre la Svezia in Liechtenstein e la Russia in Moldavia non dovrebbero avere problemi salvo sorprese. Decisiva quindi probabilmente l’ultima giornata, dove la Svezia impegnato in casa contro la Moldavia proverà ad insidiare la Russia che ospiterà il Montenegro.

GRUPPO H – E’ il girone dell’Italia (18). Gli azzurri sono primi e con una vittoria sabato in Azerbaigian sono qualificati. Agevole l’impegno della Norvegia (16) in casa contro Malta, più insidioso quello della terza Croazia (14) contro una Bulgaria (8) ormai fuori dai giochi. Martedì poi ultimo turno con Italia-Norvegia e la Croazia impegnata a Malta, fondamentale quindi per la squadra di Conte fare risultato in terra azera per evitare brutte sorprese.

Leggi anche:  Qualificazioni Euro 2021 femminile: oggi le Azzurre sono impegnate in Danimarca

GRUPPO I – Ultimo gruppo e unico formato da cinque squadre. Al Portogallo (15) primo basta un solo punto per passare il girone. Ma prima affronterà la Danimarca (12), seconda ma con solo una partita da giocare, e poi la Serbia ultima e sicuramente una delle più grosse delusioni delle qualificazioni. Chi è già sicura degli spareggi, ma potrebbe clamorosamente anche passare come seconda, è l’Albania (11) che giovedì affronterà in casa, in una partita ad alta tensione, la Serbia poi giocherà l’ultima in Armenia. Avendo una partita in meno della Danimarca, che giocherà la sua ultima col Portogallo, sono alte le chances della squadra albanese allenata da Gianni De Biasi.

SITUAZIONE DELLE TERZE – Delle nove terze finora in graduatoria, la prima va diretta agli Europei 2016 le altre otto fanno gli spareggi per quattro posti a disposizione, finora è in testa c’è l’Ucraina. Ad inseguire immediatamente Ungheria e Croazia, con entrambe che non hanno un calendario impossibile, ma la situazione come abbiamo visto è ancora apertissima in quasi tutti i gironi. Ci aspetteranno sicuramente sei giorni di fuoco e sicuramente, come è accaduto fin’ora, non mancheranno le sorprese nella speranza che queste non riguardino, in negativo, gli azzurri.

  •   
  •  
  •  
  •