Antonio Conte ha 16 nomi certi che porterà in Francia

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Antonio Conte ha 16 nomi certi che andranno in Francia

Stasera si giocherà a Monaco di Baviera l’amichevole tra Germania e Italia e mister Antonio Conte vede questa partita come un banco di prova per i giocatori che porterà in Francia. Gli Europei di Francia 2016 sono molto importanti per Antonio Conte, che ha già 16 nomi certi per la squadra che porterà a giocare il campionato che si giocherà tra giugno e luglio 2016. La 15ª edizione del campionato europeo di calcio inizierà venerdì 10 giugno 2016 e terminerà esattamente un mese dopo con la finalissima in programma in programma il 10 luglio 2016. La partita di stasera per Antonio Conte è un test importante per valutare alcuni ragazzi giovani che hanno poca esperienza internazionale. Il C.T. ha bisogno di conferme perché è facile giudicare un calciatore subito dopo una bella prestazione piuttosto che farlo prima di aver giocato ad alti livelli. Antonio Conte ha bisogno di scegliere la rosa della squadra da portare in Francia, anche se ha già 16 nomi che faranno sicuramente parte della compagine azzurra, come ha fatto sapere oggi pomeriggio alla stampa. Parecchi posti sono già assegnati, ma alcuni devono essere ancora decisi e l’amichevole di stasera sarà fondamentale per la scelta del mister azzurro.

Leggi anche:  Panchina Inter: Antonio Conte sempre più in bilico, Marotta come traghettatore pensa ad un ex nerazzurro

Antonio Conte ha già 16 nomi certi da portare agli Europei 2016

Durante l’intervista rilasciata a Rai Sport oggi, Antonio Conte ha detto che per la scelta dei giocatori non guarderà in faccia nessuno e non farà certamente scelte politiche. All’incirca ha 16 nomi già pronti da portare in Francia e nell’intervista ha detto fra l’altro che con Carlo Tavecchio, presidente della FIGC dal 2014, non ha nessun problema. È assolutamente fuori strada che ha voluto metterlo contro il presidente federale che, a detta di Antonio Conte, lo ha sempre appoggiato, sebbene sia potuto arrivare fino a un certo punto. La Germania che l’Italia incontrerà stasera sarà “arrabbiata, determinata, molto concentrata, però io preferisco così perché abbiamo messo questi due test importanti contro squadre al top proprio per testarci e vedere un pochettino dove siamo. Dobbiamo vedere anche la risposta di alcuni ragazzi che hanno poca esperienza internazionale e penso che sarà per noi un test è molto significativo come lo è stato quello con la Spagna. Cercheremo di fare la nostra partita con grande rispetto ma senza paura”.

  •   
  •  
  •  
  •