Euro 2016, Conte scuote gli azzurri: “Piedi per terra, conto su di loro”

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

conteIl giorno dopo la terribile debacle contro la Germania, il commissario tecnico della Nazionale Italiana Antonio Conte ha rilasciato un’intervista all’Ansa nella quale analizza lo stato d’animo dei suoi ragazzi e ciò che servirà per disputare il prossimo Europeo da protagonisti. “Ho fiducia nei miei ragazzi e conto su di loro, ma bisogna rimanere con i piedi per terra.” Esordisce così Conte, che si coccola i suoi calciatori, nonostante la cocente sconfitta dell’Allianz Arena di Monaco di Baviera. “Dobbiamo essere squadra e non selezione, veniamo dal fallimento dei Mondiali 2014 ed i calciatori convocabili in Serie A si sono dimezzati negli ultimi dieci anni. Quando spiego che i calciatori sono questi è vero: non ho lasciato nessuno a casa e devo lavorare per Euro 2016 su quelli che ho a disposizione ora.

Leggi anche:  Inter, minacce dai tifosi: "La maglia che indossi va onorata"

Dunque, nessun rimandato o bocciato dopo la sconfitta di ieri: “Oggi lo ribadisco a mente fredda: non boccio nessuno, perché l’impegno è stato massimo, non avevamo risolto tutti i problemi contro la Spagna e non li scopriamo tutti oggi, dopo la partita di ieri sera. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra ed essere consapevoli che il nostro è un percorso che darà i suoi frutti. Queste due partite hanno ridotto i miei dubbi.” Di sicuro, però, servirà un riassetto, soprattutto a livello di uomini. Sette posti nei convocati per gli Europei, a detta di Conte, sono ancora vacanti: quelle caselle, sicuramente, saranno occupate da calciatori esperti, piuttosto che da giovani promesse.

  •   
  •  
  •  
  •