Germania Euro 2016: i 27 pre-convocati da Low

Pubblicato il autore: Edoardo Peretti Segui

germania 2016

EURO 2016 GERMANIA: Joachim Low ha diramato la lista dei 27 pre-convocati della nazionale tedesca per gli ormai imminenti Europei, in programma dal 10 giugno al 10 luglio in terra francese. Di seguito, la lista completa dei 27 giocatori pre-selezionati (ricordiamo che quattro di questi non partiranno per la Francia), pronti ad affrontare le sfide del gruppo C contro Polonia, Irlanda del Nord e Ucraina e, probabilmente (nonostante il girone sia abbastanza insidioso), le partite dei turni successivi:

Portieri: Manuel Neuer (Bayern Monaco), Bernd Leno (Bayer Leverkusen), Marc-Andre ter Stegen (Barcellona)
Difensori: Jerome Boateng (Bayern Munaco), Emre Can (Liverpool), Jonas Hector (Colonia), Benedikt Howedes (Schalke), Mats Hummels (Borussia Dortmund), Shkodran Mustafi (Valencia), Sebastian Rudy (Hoffenheim), Antonio Rüdiger (Roma)
Centrocampisti: Karim Bellarabi (Bayer Leverkusen), Julian Brandt (Bayer Leverkusen), Julian Draxler (Wolfsburg), Mario Gotze (Bayern Munaco), Sami Khedira (Juventus), Joshua Kimmich (Bayern Monaco), Toni Kroos (Real Madrid), Mesut Özil (Arsenal), Marco Reus (Borussia Dortmund), Bastian Schweinsteiger (Manchester United), Julian Weigl (Borussia Dortmund)
Attaccanti: Thomas Müller (Bayern Monaco), Andre Schürrle (Wolfsburg), Lukas Podolski (Galatasaray), Mario Gomez (Besiktas) e Leroy Sane (Schalke)

Leggi anche:  Portogallo-Germania: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Euro 2020

Il commissario tecnico della nazionale campione del mondo ha confermato in linea di massima l’ossatura della squadra che ha trionfato due anni fa in Brasile. Mancano l’allora capitano Philip Lam, che annunciò il suo addio alla nazionale proprio dopo la vittoria del mondiale, e il recordman Miroslav Klose, il quale ha chiuso la sua carriera due giorni fa. Gli altri grandi protagonisti ci sono tutti: da Manuel Neuer a Thomas Muller, da Bastian Schweinsteiger a Mats Hummels, da Mesut Ozil a Jerome Boateng arrivando a Mario Gotze, l’autore del goal decisivo nella finalissima contro l’Argentina. Due sono i giocatori prescelti che militano nel nostro campionato: il giovane difensore della Roma Antonio Rudiger e il più esperto (e fondamentale) centrocampista juventino Samir Khedira, mentre non mancano vecchie conoscenze della nostra serie A. Il centravanti Mario Gòmez, passato a Firenze lasciando tracce più in infermeria che in campo,  Lukas Podolski, protagonista un po’ discontinuo della scorsa primavera all’Inter e l’ex-difensore della Sampdoria Shkodran Mustafi. La squadra con più giocatori pre-convocati (cinque) è il Bayern Monaco, seguita da Bayer Leverkusen e Borussia Dortmund, entrambe rappresentate da tre calciatori, in una sorta di gerarchia che rispecchia i valori espressi dalla classifica finale della Bundesliga.

Leggi anche:  Sky o Rai 1? Dove vedere Italia Galles Euro2020: streaming e diretta tv

Per quanto riguarda le giovani promesse, da segnalare la pre-convocazione dell’esterno alto dello Schalke 04 Leroy Sané, classe 1996 e con una sola presenza in nazionale maggiore, e quella dei centrocampisti centrali Julian Brandt (classe 1996), Joshua Kimmich e Julian Weigl, entrambi classe 1995 e in forza rispettivamente al Bayer Leverkusen, al Bayern Monaco e al Borussia Dortmund (e con i primi due ancora a secco di presenze in nazionale maggiore).  Esclusi più o meno eccellenti e più o meno sorprendenti sono invece il centrocampista già campione del mondo (nonché vittima di un grave infortunio in finale: una botta alla testa che, fra l’altro, gli ha impedito di ricordarsi della partita) Cristoph Kramer, ora in forza al Bayer Leverkusen, e del portiere titolare del Psg Kevin Trapp, mentre obbligata è stata la rinuncia al fantasista del Borussia Dortmund Ilkay Gundogan, infortunato al ginocchio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: