Stage Coverciano: gli ultimi dubbi di Conte

Pubblicato il autore: Eugenio Usai Segui

Antonio-Conte

Con un’Italia segnata da assenze importanti e da giocatori impegnati ancora a brevissima distanza dagli inizi dei prossimi europei, il C.t Antonio Conte valuterà le ultime mosse da fare per le convocazioni nel prossimo stage che si terrà a Coverciano per il 18-21 maggio. Tale stage servirà a far capire al tecnico quali sono i giocatori più in forma e più adatti ad affrontare l’impegnativa competizione che si terrà in Francia. Determinanti saranno le prossime amichevoli contro Scozia e Finlandia per vedere a che punto sarà l’Italia, mentre i futuri 23 convocati per Euro2016 saranno ufficializzati il 31.

Un lungo elenco di papabili e nuove leve

Nello stage verranno chiamati quasi trenta giocatori. Saranno esclusi quelli impegnati nelle varie competizioni, come i juventini e i milanisti, impegnati nella finale di Coppa italia che si giocherà il 21 maggio; i giocatori italiani del Paris St. Germain, che disputeranno in quei giorni la Coppa di Francia, Okaka e Darmian, rispettivamente impegnati in Belgio e Inghilterra. Secondo alcune stime, i sicuri al 100%, che saranno nella rosa degli europei, sono: Buffon, Sirigu, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Rugani, Darmian, Parolo, Candreva, Thiago Motta, Florenzi, Verratti, Giaccherini, Pellé, Eder, Zaza, El Shaarawy. A dire il vero su Verratti ci sono ancora dubbi, dal momento che il pescarese potrebbe ancora avere qualche problemino con la pubalgia e potrebbe rimanere indisposto. Tra le nuove leve figurano i gioielli del Toro: Benassi, Belotti, Baselli e Zappacosta. Si pensa, inoltre, ad un ritorno in nazionale di Daniele De Rossi, che è fuori da quel giro da un po’, ma le ultime buone prestazioni in campionato potrebbero permetterne il ritorno tra i convocati in azzurro. Per quanto riguarda le fasce, si discute sulla scelta tra De Sciglio, in lieve appannamento in quest’ultima stagione, e Zappacosta e De Silvestri, mentre per il centro della difesa è ballottaggio tra Acerbi e Astori; tra i papabili c’è anche Angelo Ogbonna, che è stato tra i migliori giocatori del West Ham, quest’anno. Si fa ancora il nome di Pirlo per soppesare la pesante assenza di Marchisio, ma si sa che Conte preferirebbe giocatori di corsa e quindi il trentasettenne difficilmente lo si vedrà a Coverciano. Tra i nuovi volti potrebbe spuntare Stefano Sturaro, e poi si pensa a chiamare anche uno tra Bonaventura e Bernardeschi per un posto nella fascia di centrocampo. Sull’attacco pochi dubbi, ci sta giusto il cruccio Insigne – Giovinco, ma il C.t potrebbe propendere più per il napoletano, che anche in Nazionale ha fatto vedere ottime cose, e il fatto che Giovinco giochi in un campionato così poco competitivo come quello Canadese è un fattore che influenzerebbe non poco la decisione di Conte.

Possibili formazioni

Nello stage verranno provate tre formazioni, le quali dovrebbero avere questa fisionomia: il 3-5-2 rimane il preferito del tecnico pugliese, per via del suo equilibrio. Ma nello schema a quattro ci sarebbe più spazio per le incursioni di Darmian e per l’estro di El Sharaawy, che forse si troverebbe meglio nello schema col tridente, visto come si è trovato bene in quello romanista.

3-5-2: Buffon, Chiellini, Bonucci, Barzagli, Candreva, Florenzi, Thiago Motta, Verratti, Darmian (Giaccherini), Pellè, Eder

4-4-2: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Darmian, Florenzi (El Shaarawy), Thiago Motta, Verratti, Candreva (Giaccherini), Pellè, Eder

3-4-3: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Florenzi, Verratti, Parolo (Thiago Motta), Darmian, Candreva, Pellé, El Shaarawy (Eder)

  •   
  •  
  •  
  •