Euro 2016, è l’Italia di Conte sangue e cuore, oggi tocca a Cristiano Ronaldo

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

euro 2016 conteMiglior debutto a Euro 2016 non ci poteva essere per la Nazionale di Antonio Conte, la vittoria contro il Belgio ripaga il c.t. per le sue scelte, criticate aspramente fino a ieri. L’Italia ammirata a Lione riassume ottimamente tutti i concetti calcistici della tradizione azzurra: organizzazione difensiva, grande applicazione tattica, corsa e sacrificio. Il trio difensivo della Juventus ha concesso le briciole all’attacco belga, Leonardo Bonucci è stato superlativo nel guidare una retroguardia che ha sofferto solo nel finale di partita. In mezzo un Daniele De Rossi versione extralusso, che ha guidato il centrocampo con l’esperienza del veterano. Bravo Marco Parolo, prezioso nel lavoro oscuro in mezzo a Witsel, Fellaini e Nainggolan. Emanuel Giaccherini è l’uomo simbolo del debutto a Euro 2016 degli azzurri, il gol che sblocca il match giustifica la sua presenza in campo e la fiducia che Conte ripone in lui da anni. Sulle fasce bene Antonio Candreva, che ha goduto degli spazi concessi da Hazard, poco propenso alla fase difensiva. Meno bene Matteo Darmian, che ha forse patito l’emozione del debutto con la maglia azzurra in una grande manifestazione come Euro 2016. Con la Svezia, visto che ci sarà da attaccare maggiormente, al posto di Darmian potrebbe essere arrivare il turno di Stephan El Shaarawy, stimatissimo da Conte. In avanti Graziano Pellè, oltre a segnare il gol della sicurezza, ha fatto a sportellate con i difensori belgi, non sempre lucido nelle scelte di passaggio o di conclusione, ma il pallone scaraventato con forza alle spalle di Courtois vale una carriera. Eder si è sacrificato molto, non concludendo praticamente mai in porta, è piaciuto Ciro Immobile, che ha goduto degli spazi lasciati dagli uomini di Wilmots. Proprio il c.t. belga, già sulla graticola alla vigilia, sarà nell’occhio del ciclone della stampa belga nei prossimi giorni, contro l’Irlanda sarà già ultima spiaggia per capitan Hazard e compagni.

Euro 2016, felicità Conte: ” Ma occhio a Svezia e Irlanda”

Grandi lodi al suo gruppo di giocatori di Antonio Conte nel post partita di Belgio – Italia a Euro 2016:Quando si è umili e compatti si ottengono grandi risultati”, queste le prime parole del c.t. in sala stampa. Conte d’altra parte ha messo in guardia tutto l’ambiente azzurro, ricordando come anche ai Mondiali brasiliani l’Italia vinse all’esordio contro l’Inghilterra, salvo poi essere eliminata dopo le sconfitte con Costa Rica e Uruguay. “Abbiamo le palle quadrate”, chiare e concise le parole di Leonardo Bonucci, leader della difesa azzurra e uno dei migliori difensori di Euro 2016. Da oggi si pensa alla Svezia di Ibrahimovic, venerdì ci sarà già la prova del nove per la Nazionale italiana operaia di Conte, che vuole essere protagonista a Euro 2016.

Euro 2016, tocca a Cristiano Ronaldo

Con le due partite in programma oggi del gruppo F si conclude la prima giornata a Euro 2016, alle 18 c’è Austria – Ungheria, con gli austriaci candidati ad essere una delle possibili sorprese di Euro 2016. Alle 21 poi ci sarà il debutto a Euro 2016 di Cristiano Ronaldo, il suo Portogallo giocherà, in un esordio tutt’altro che scontato, contro l’Islanda. Gli islandesi sono avversari da prendere con le molle, visto che nel girone eliminatorio hanno gatto fuori l’Olanda, semifinalista al Mondiale del 2014.

  •   
  •  
  •  
  •