Euro 2016, Italia: brutte notizie per gli azzurri, Candreva non recupera

Pubblicato il autore: Simone Satragno Segui

Antonio Candreva Italia Palermo 06-09-2013 Stadio La Favorita - qualificazione mondiale Brasile 2014 / Italia-Bulgaria / foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto

L’esterno destro della Nazionale non è riuscito a recuperare in tempo e l’allenamento della mattinata di sabato lo ha tagliato fuori definitivamente: adesso si giocheranno i due posti sugli esterni Florenzi, De Sciglio ed El Shaarawy.

Una vera e propria tegola nella partita più difficile che ci potesse capitare. Antonio Candreva era tornato pienamente in gruppo tra giovedì e venerdì, il suo impegno nella sfida degli ottavi di finale contro la Spagna era dato ormai per scontato. Ma, evidentemente, qualcosa è andato storto durante l’allenamento tenuto questa mattina nel ritiro di Montpellier e pertanto non verrà impiegato lunedì prossimo allo stadio Saint-Denis.

Il problema muscolare all’adduttore destro che lo aveva tenuto fuori dall’ultima sfida dei gironi contro l’Irlanda, si è evidentemente rivelato più serio del previsto. Ora non resta che sperare di ritrovarlo nei quarti di finale, per ovvi motivi naturalmente. Indubbio, però, è che Antonio Conte si trovi ora in una posizione molto complicata. Un dato interessante è che nell’era Conte, gli azzurrri hanno vinto il 61.1% delle partite in cui ha giocato Antonio Candreva, segno inequivocabile dell’importanza del giocatore laziale. L’unico dubbio di formazione pareva essere quello relativo all’esterno sinistro di centrocampo. Adesso, il ct dovrà cambiare entrambi i laterali. Se Matteo Darmian e Federico Bernardeschi sembrano fuori dai giochi, Mattia De Sciglio, Alessandro Florenzi e Stephan El Shaarawy sono pienamente in corsa. Allo stato attuale, i due romanisti potrebbero essere la prima scelta. Ma, come è logico intuire, sarà una decisione che Conte prenderà soltanto all’ultimo.

E’ intervenuto in merito il veterano della nazionale, Andrea Barzagli, difensore cardine degli azzurri e della nazionale: “Ci dispiace molto per Candreva, sappiamo cosa avrebbe potuto darci, aveva fatto benissimo nelle prime due partite. Ci saranno i sostituti giusti all’interno dei 23 convocati”. Inizia così la conferenza stampa di Andrea Barzagli, in un clima un po’ più disteso rispetto alle punture dei giorni scorsi tra squadra e giornalisti. “A due giorni dalla partita siamo a buon punto – assicura il centrale azzurro, che poi la butta sull’ironia -. Carichi e concentrati, ci siamo allenati anche sui rigori. Tiriamo un po’ tutti, a volte si vedono brutte scene…”.

  •   
  •  
  •  
  •