Euro 2016 Italia: De Rossi” A Roma ti critica chi non distingue un pallone da una noce di cocco, in bocca al lupo alla Raggi”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

euro 2016 italia de rossi
Nella quotidiana conferenza stampa per Euro 2016 Italia sale in cattedra uno dei veterani della Nazionale di Antonio Conte, Daniele De Rossi che, come sempre, non è stato banale davanti a microfoni e taccuini. De Rossi ha dispensato complimenti per il ct azzurro, per quello sta facendo a Euro 2016 Italia: “Conte vuol dire equilibrio e organizzazione, in campo il lavoro dell’allenatore è visibile a tutti”. Complimenti di De Rossi anche alla difesa azzurra:” Barzagli, Bonucci e Chiellini, insieme a Buffon, sono il pacchetto difensivo più forte del mondo, per Euro 2016 Italia è l’ideale giocare con campioni di questo calibro”. Il centrocampista della Roma si fa più cupo quando si parla della situazione attorno al club giallorosso:” Con l’età ho imparato ad accettare le critiche, a valutarle da chi provengono, anche perché a Roma c’è gente che parla di calcio non distinguendo un pallone da una noce di cocco”. Parole che sicuramente avranno ripercussioni molto forti nella capitale, dove il buon rendimento di De Rossi ad Euro 2016 Italia, avranno fatto ricredere più di un critico del centrocampista giallorosso. De Rossi, durante la conferenza stampa a Euro 2016 Italia, ha anche fatto il suo personale in bocca al lupo al neo sindaco della capitale Virginia Raggi: Roma ha bisogno di ripartire dopo le macerie lasciate dalle precedenti amministrazioni”. A 33 anni De Rossi si è tolto più di un sassolino dalla scarpa, con la Roma ha ancora un anno di contratto, forse l’ultimo in maglia giallorossa prima di una nuova avventura forse a stelle e strisce.

Euro 2016 Italia: Zaza” Con Conte tutti importanti, voglio restare alla Juve”

Dopo Daniele De Rossi è stato il turno di Simone Zaza rispondere alle domande dei giornalisti, il centravanti lucano si è detto contento del suo avvio di Euro 2016 Italia. “ Con Conte siamo tutti importanti, spero di giocare sempre di più, altrimenti farò il tifo per i miei compagni”,  così Zaza risponde alle domande sull’unità del gruppo azzurro. Sul suo futuro:Quest’anno ho giocato poco, ma sono comunque riuscito a segnare gol importanti per la Juventus, tutti vogliono giocare, alla Juve in attacco siamo tanti, ma credo di rimanere in bianconero almeno un altro anno, mi trovo bene con Allegri”.

  •   
  •  
  •  
  •