Il Belgio ci mette un tempo, poi si scatena – 3-0 all’Irlanda, Italia prima nel girone

Pubblicato il autore: Michele D. Segui

Lukaku belgio irlanda 3-0
Nel soleggiato pomeriggio di Bordeaux, il Belgio allontana le critiche e sconfigge nettamente l’Irlanda, con una partita a due facce. Primo tempo comunque comandato dai diavoli rossi che però non riescono a segnare, secondo tempo che dopo un presunto fallo di rigore in area belga e il gol immediato di Lukaku diventa una passeggiata per gli uomini di Wilmots, che con il campo aperto diventano pericolosissimi e dilagano.

L’allenatore belga inizialmente cambia tre uomini rispetto al match con gli azzurri, lasciando fuori Nainggolan, Fellaini e Ciman e inserendo Dembele al centro del campo, Carrasco sulla fascia destra e Meunier in difesa sulla corsia destra.
Il primo tempo si sviluppa tutto intorno allo stesso canovaccio: il Belgio attacca e l’Irlanda riparte di tanto in tanto lanciando lungo su Long, che però compie numerosi falli. Nei primi 20′ minuti i Belgi sono pericolosi sopratutto sui calci piazzati di De Bruyne, dove Lukaku è spesso fuori posizione. Al 21′ Hazard spara alto dopo una buona azione di De Bruyne non finalizzata da Lukaku, al 22′ Hoolahan non riesce a servire Hendrick che si sarebbe trovato solo davanti al portiere. Tre minuti più tardi Carrasco va in rete ribattendo un miracolo di Randolph, ma è in fuorigioco. Tra il 28′ e il 30′ due occasioni con un tiro debolo di De Bruyne e un esterno destro a lato di Meunier, prima del finale di tempo dove l’Irlanda va un po in difficoltà sui calci d’angolo: prima l’occasione più clamorosa con la zuccata di Alderweireld salvata sulla linea,  poi è Verthonghen a provarci in girata. Le squadre vanno negli spogliatoi con il Belgio che ai punti avrebbe meritato di più. Ancora rivedibile Lukaku, che non ha azzeccato un movimento, mentre meglio De Bruyne rispetto a lunedi anche se potrebbe fare ancora meglio.

Subito emozioni nella ripresa: prima Hoolahan chiede un rigore, con un’intervento abbastanza pericoloso di Alderweireld, ma Cakir lo nega, poi i diavoli rossi passano. Contropiede e sinistro dal limite del peggiore dei suoi fino ad ora , proprio Lukaku, che si insacca sul palo più lontano.
L’irlanda cerca di reagire: 58′ Brady spara addosso a Meunier, ma è il Belgio che sembra controllare bene, facendo girare palla a lungo: proprio dopo un prolungato possesso Meunier crossa in mezzo con Witsel che anticipa McCarthy e batte Randolph per il  2-0, e dieci minuti dopo altro contropiede con Hazard che serve Lukaku che tutto solo non può sbagliare. La partità praticamente finisce qui, con ritmo basso e l’ Irlanda che cerca di fare qualcosa facendo entrare Robbie Keane, alla 145 presenza in nazionale, e McGeady, ma non punge.

Con questa vittoria, i Belgi si portano a 3 punti al secondo posto del girone, e basterà un pareggio con la Svezia per mantenere la seconda piazza. L’Italia è irragiungibile, avendo 3 punti di vantaggio e lo scontro diretto a favore.
Per i Verdi irlandesi, la difficile sfida con gli azzurri da vincere per sperare di passare il turno.

Irlanda : Randolph; S.Coleman, J.O’Shea, Clark, S.Ward; Hendrick, Whelan, McCarthy(62’McLean), Brady; Hoolahan(72’McGeady); Long (78’Keane)

Belgio : Courtois; Meunier, Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Witsel, Dembélé(57’Nainggolan); Ferreira Carrasco(64’Mertens), de Bruyne, Hazard; Lukaku(82’Benteke)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,