Euro 2016, Francia – Germania: le dichiarazioni dei protagonisti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
607130625_MH_0505_A142CEE4ABB26DD30511FEFB260F96CC_3541Stati d’animo contrastanti nel dopo partita di Francia – Germania. Da un lato l’euforia dei giocatori francesi che contenti ed emozionati per aver raggiunto la finale della competizione e dall’altro la delusione dei tedeschi, battuti ed eliminati da una Francia che comunque ha dimostrato, almeno ieri sera, di essere superiore alla nazionale di Loew.

Le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti

Paul Pogba, centrocampista Francia:

“La giocata che ho fatto nel secondo gol è istintiva, non so neanche come ci sono riuscito, il calcio è questo riesci a fare cose per la squadra quando sei tranquillo. Devo continuare così, anzi fare ancora meglio nella finale, ora dobbiamo vincere. Sapevamo che dovevamo correre contro una squadra così tecnica che sa far girare la palla, siamo riusciti però a colpirli quando volevamo con il contropiede, come era riuscito all’Italia nei Quarti”.

Patrice Evra, difensore Francia: “Oggi eravamo vermanete pronti e concentrati anche per soffrire, sapevamo che avrebbero mantenuto il possesso palla, ma siamo stati solidi e sono felicissimo per i miei compagni. Ora arriviamo in finale con grande convinzione dopo questa grande vittoria. Non era facile per noi, avevamo grandissime pressioni addosso, soprattutto dopo le vittorie non roboanti contro Romania e Albania, però siamo in finale e vogliamo regalare questo successo ai nostri tifosi”.
Antoine Griezmann, attaccante Francia : “E’ bellissimo tutto questo, e non è successo per caso, siamo in finale grazie al lavoro di tutti dei giocatori, ma anche di tutto lo staff della Nazionale. Speriamo di vincere in finale, dobbiamo completare l’opera. Ho avuto la possibilità di segnare su rigore e la fortuna di trovarmi al posto giusto. Siamo un corpo unico con il nostro pubblico, si è creata una sintonia stupenda”.
Joachim Loew, ct della Germania:  “Eravamo la squadra migliore, abbiamo avuto sfortuna e poca precisione. Nel 2010 e nel 2012 non eravamo i più forti, ma oggi sì. L’arbitro? Se vedete come va Schweini sul pallone… è sfortuna. Non c’è da recriminare. C’è un movimento congruo quando salti, non puoi controllarlo Non era facile giocare senza Hummels, squalificato, più Gomez e Khedira squalificati. Poi è uscito anche Boateng, sono quattro giocatori importanti su cui non abbiamo potuto contare. Non c’è niente per cui essere contestati. È troppo presto adesso per pensare a quello che farò. Vediamo, quando torniamo a casa ne parleremo”.
Manuel Neuer, portiere Germania: “Perdere fa male, è una semifinale degli Europei, abbiamo perso una partita importante, bisogna riconoscere che loro sono stati migliori, ma il 2-0 non è stato giusto. Prendere un rigore a tempo scaduto lascia molta amarezza, ma avevamo il tempo per recuperare, peccato che siamo stati imprecisi sotto porta. Il primo tempo siamo stati superiori, ma loro sono stati più cinici. Abbiamo giocato bene in questa competizione, ma non è bastato”.
  •   
  •  
  •  
  •