Euro 2016, Italia – Germania: le parole degli sconfitti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

L’Italia esce a testa alta dall’Europeo e con qualche rimpianto dopo la sequenza di calci di rigore che ha riservato grandissime sorprese ed ha lasciato con il fiato sospeso i tifosi di Italia e Germania. La Nazionale di Conte saluta la competizione europea ma lo fa senza alcun rimpianto. Di seguito le dichiarazioni di alcuni protagonisti azzurri rilasciate al sito ufficiale della Uefa.

Antonio Conte, Ct Italia
I ragazzi hanno dimostrato amore per la maglia, dando davvero tutto quello che avevano. E’ giusto che i bilanci li facciano gli altri. Essere stati battuti ai rigori da questa Germania dispiace. Perché potevamo andare avanti noi.  Se di rimpianti possiamo parlare, l’unico di questo Europeo è solo quello di questi calci di rigore. Per il resto nulla: nessun rimpianto. Questi ragazzi hanno dimostrato veramente tutto, hanno dato veramente tutto quello che avevano. Sono contento di aver fatto questa esperienza. Futuro? Questa panchina regala sempre grandi emozioni, adesso c’è delusione per questa eliminazione. Mi dispiace soprattutto per i ragazzi, ma sicuramente questo è un arrivederci.

Leonardo Bonucci, difensore Italia
Uscire ai rigori fa male, perchè abbiamo avuto tante occasioni per chiudere i rigori prima di loro. Sono una lotteria, ma loro sono stati più bravi e fortunati. Questa è stata una grande Nazionale che ha ridato entusiasmo a tutti gli italiani. Usciamo a testa alta, sono orgoglioso di aver fatto parte di questo splendido gruppo. Abbiamo tenuto testa alla Germania e questo ci fa onore.

 

Andrea Barzagli, difensore Italia
C’è un’immensa delusione, abbiamo veramente dato tutto. Purtroppo rimane la sconfitta e tutto ciò che di bello abbiamo fatto purtroppo non resterà, rimane solo grande delusione. Nessuno ricorderà niente di questa Nazionale che ha dato tutto. C’era voglia di stare insieme, dispiace tanto.

Marco Parolo, centrocampista Italia
La Spagna ci ha sottovalutato, la Germania s’è messa a tre in difesa ma siamo stati bravi. Abbiamo dato l’anima, abbiamo reso la vita dura e difficile ai campioni del mondo. Che peccato! Sono cresciuto tanto negli anni, sono maturato verso i 29-30 anni. Sono felice di essere entrato in una mentalità come quella del mister, peccato non averlo conosciuto prima in carriera. Mi avrebbe dato tanto, ma sono felice. Ho dato l’anima, ho dato tutto me stesso fino alla fine. C’era anche mio figlio qui, spero che sia fiero del papà.

IL TABELLINO

GERMANIA-ITALIA (7-6 dcr) 1-1

Germania (3-4-3): Neuer 7; Höwedes 7, Boateng 5,5, Hummels 6,5; Kimmich 5,5, Kroos 6,5, Khedira sv (16′ Schweinsteiger 6), Hector 7, Özil 7, Müller 6, Gomez 6 (27′ st Draxler 6). A disp.: Leno, Ter Stegen, Can, Mustafi, Tah, Götze, Sané, Weigl, Schürrle, Podolski. All.: Löw 7

Italia (3-5-2): Buffon 7,5; Barzagli 7, Bonucci 8,5, Chiellini 8 (16′ 2° ts Zaza sv); Florenzi (41′ st Darmian 6), Parolo 7,5, Sturaro 7, Giaccherini 6,5, De Sciglio 7,5; Eder 6 (3′ 2° ts Insigne 6,5), Pellè 7. A disp.: Sirigu, Marchetti, Ogbonna, De Rossi, Bernardeschi, El Shaarawy, Immobile. All.: Conte 8

Arbitro: Kassai (Ung)
Marcatori: 20′ st Özil (G), 33′ st rig. Bonucci (I)
Ammoniti: Sturaro, De Sciglio, Parolo, Pellè, Giaccherini (I), Hummels, Schweinsteiger (G)

Rigori
GERMANIA: Kroos gol, Müller parato, Özil palo, Draxler gol, Schweinsteiger alto, Hummels gol, Kimmich gol, Boateng gol, Hector gol
ITALIA: Insigne gol, Zaza alto, Barzagli gol, Pellè fuori, Bonucci parato, Giaccherini gol, Parolo gol, De Sciglio gol, Darmian parato

  •   
  •  
  •  
  •