Francia: tutto il cammino verso la finale di Euro 2016

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

FOOTBALL : France vs Russie - Match Amical - 29/03/2016
Riviviamo il cammino della Francia verso la finale di Euro 2016. I transalpini si qualificano di diritto al torneo, essendone paese ospitante per la terza volta nella storia dopo l’edizione del 1960 e quella del 1984. Il sorteggio della prima fase sembra morbido. Nel gruppo A insieme a Svizzera, Romania e Albania. Non proprio delle corazzate.

1 fra-rou
Francia-Romania 2-1 [1° turno, 1° giornata]. 
La Francia è protagonista della gara inaugurale di Euro 2016 che va in scena allo stade de France di Saint-Denis. Una squadra di qualità quella di Didier Deschamps, che pure ha rinunciato a big come Benzema e Ribery. Contro la Romania, però, i galletti non sfondano. Ma quando nella ripresa Giroud, in girata, realizza la prima rete degli Europei tutto sembra risolto. E invece un errore dietro provoca un rigore, che Stancu trasforma per il pareggio romeno. Sembra dover finire così. Sembra. Infatti a un minuto dalla fine Payet si inventa l’eurogol dalla distanza e decide la sfida. Francia ok a fatica nell’esordio e subito in testa al girone a 3 punti in attesa di Svizzera e Albania, impegnate il giorno dopo, e temporaneamente a 0 con la Romania.

2 fra-alb
Francia-Albania 2-0 [1° turno, 2° giornata]. Si scende in campo a Marsiglia per la seconda partita. Avversaria stavolta è l’Albania. Nel pomeriggio la Svizzera, dopo la vittoria proprio sugli albanesi, strappa un pari contro la Romania e vede il passaggio del turno. La Francia invece fatica ancora contro l’Albania dell’italiano De Biasi, che si difende bene e con ordine. Si entra nei minuti di recupero e lo 0-0 non sembra schiodarsi. Ma lassù qualcuno tifa per i transalpini, evidentemente. A inizio recupero, infatti, Griezmann segna il gol dell’1-0. In contropiede nell’ultimo dei cinque minuti di recupero assegnati, segna ancora Payet ed è 2-0. La Francia aritmeticamente passa il turno tenendosi in testa al girone a quota 6, contro i 4 punti della Svizzera, 1 della Romania e 0 dell’Albania. Rimane solo da consolidare il primato.

3 sui-fra
Svizzera-Francia 0-0 [1° turno, 3° giornata]. Il turno è superato, ma bisogna assicurarsi il primo posto. Per farlo basta raccogliere un pari nella sfida di Lilla contro la Svizzera, a cui il pari invece basta per passare il turno. I galletti giocano la migliore partita del girone, ma stavolta non vincono. Anzi colpiscono tre traverse. Va comunque bene così. Finisce 0-0 e il primo posto è cosa fatta. Il girone si chiude con i transalpini al comando a quota 7, la Svizzera avanti come seconda a 5, l’Albania terza a quota 3 che rimane in stand-by (sarà comunque eliminata) e la Romania out a 1 punto. L’avversaria degli uomini di Deschamps sarà una delle terze ripescate.

4 fra-irl
Francia-Irlanda 2-1 [ottavi]. 
A Lione la Francia scende in campo per gli ottavi contro l’Irlanda, una delle quattro terze ripescate. Gli irlandesi erano nel girone E, quello dell’Italia, e proprio una vittoria sugli azzurri, arrivata dopo un pari contro la Svezia e un ko netto contro il Belgio, ha garantito il ripescaggio. E la squadra irlandese è talmente carica che dopo appena due minuti si guadagna un rigore per fallo goffo di Pogba. Dal dischetto Brady non sbaglia e porta avanti i suoi. Al riposo si va sullo 0-1. Ma nella ripresa, favorita anche dalla superiorità numerica, la squadra padrona di casa viene fuori e con una doppietta di Griezmann, che ne fa due in tre minuti, ribalta tutto. Alla fine, sebbene con qualche brivido, la squadra di Deschamps vince 2-1 e va ai quarti. I Bleus si siedono comodamente sul divano per scoprire la loro avversaria che sarà una tra l’Inghilterra e l’Islanda.

5 fra-ice
Francia-Islanda 5-2 [quarti]. La sorte sembra essere con i galletti, che nel quarto di Saint-Denis trovano la sorpresa Islanda, che ha eliminato l’Inghilterra. Islandesi che avevano a sorpresa superato prima il girone con due pareggi e una vittoria chiudendo alla pari con l’Ungheria e davanti a Portogallo e Austria. In palio c’è una semifinale contro i campioni del mondo della Germania. I “vichinghi”, però, hanno finito la benzina e dopo soli 12 minuti Giroud la sblocca. Poi segna anche Pogba. Nel finale di primo tempo segnano anche Griezmann e Payet. Dopo 45 minuti è già 4-0. Nella ripresa Sigborsson prova a limitare il passivo, Giroud arrotonda di nuovo, Bjarnason segna il definitivo 5-2. Francia senza affanni tra le migliori quattro d’Europa. Ora ad attenderla c’è la bestia nera Germania.

6 ger-fra
Germania-Francia 0-2 [semifinali]. Ultimo ostacolo prima della finale contro il Portogallo, che ha già raggiunto il suo obiettivo. A Marsiglia c’è l’ostacolo più duro. A Marsiglia ci sono i campioni del Mondo. A Marsiglia c’è la Germania. Dopo un buon inizio, i francesi arretrano e lasciano l’iniziativa ai teutonici. La squadra di Low, però, non spacca il match e la sorpresa è dietro l’angolo. In chiusura di primo tempo arriva l’erroraccio di Schweinsteiger, che tocca di mano in piena area: è rigore. Dal dischetto va Griezmann, che spiazza Neuer e porta avanti i transalpini. Nella ripresa ci si attende la risposta tedesca, ma la Francia tiene bene e appena possibile infilza ancora gli avversari. In mischia ancora Griezmann fa 2-0 e sfata il tabù dopo le sconfitte contro i tedeschi nei Mondiali del 1982, 1986 e 2014. Sedici anni dopo il golden goal di Trezeguet contro l’Italia, la Francia è in finale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: