Italia Germania 6-7 (dopo i calci di rigore): le pagelle degli azzurri

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

DIRETTA Euro 2016: Italia - Germania, risultato live e cronaca in tempo reale.
A Bordeaux finisce nel modo più crudele l’europeo degli azzurri.
D’altronde anche nel calcio c’è sempre una prima volta e la Germania dopo tanti bocconi amari elimina la nostra nazionale in una gara che conta. Solo una interminabile lotteria dei rigori però riesce a piegare la coriacea resistenza della squadra di Conte che chiude proprio in Francia la sua avventura da Commissario Tecnico. Tedeschi con maggior qualità ma anche più leziosi. Italia concreta e di lotta. I gol nella ripresa: Bonucci su rigore risponde al lampo di Ozil. Ai supplementari l’Italia soffre ma ci prova in contropiede. Si arriva ai rigori e qui Zaza, subentrato proprio per calciare il penalty,  e Pellè sono un po’ troppo presuntuosi. Bonucci stavolta sbaglia ma Scweinsteiger calcia alto il rigore decisivo. Si va a oltranza. Dopo le reti di Parolo e De Sciglio sbaglia Darmian e poi Hector, malgrdo Buffon intuisca, fa calare il sipario su Euro 2016 sponda azzurra. Tra i migliori in campo oltre al blocco difensivo ci sono Parolo e De Sciglio. Nel complesso il bilancio della nazionale non è certo da buttare. Le vittorie su Belgio e Spagna sono da incorniciare ma ovviamente perdere in questo modo contro la rivale di sempre fa male. Da settembre tocca a Giampiero Ventura che in dote avrà un gruppo tornato ad essere coeso e determinato.

ITALIA

Buffon 7: non può nulla sul tiro di Ozil, poi è strepitoso su Gomez. Nella serie dal dischetto intuisce spesso i tiri ma alla fine para solo quello di Muller. Per lui se ne va probabilmente l’ultima occasione di vincere un europeo giocato tra l’altro da protagonista.

Barzagli 6,5: soffre soprattutto nel secondo tempo Muller e Ozil, il quale sblocca la gara. Se la cava nel complesso con la sua grande esperienza.

Bonucci 7,5: il migliore. Sempre puntuale negli anticipi e nel non concedere troppi metri ai tedeschi. Scarte il regalo del rigore causato da Boateng calciando nell’angolo alla sinistra di Neuer. Nella serie finale  però cambia direzione e Neuer intuisce. Peccato, resta comunque una grande prova.

Chiellini 7: riceve una botta ma resta stoicamente in campo fino al 120′. Si fa rispettare anche contro i panzer. Conte lo toglie a pochi istanti dalla fine ( 120′ Zaza 5: subentrato solo per calciare il rigore lo fallisce dopo una strana e poco convinta rincorsa).

Florenzi 6: lotta e corre sulla destra cercando di fare al meglio le due fasi. Sbaglia molto in fase di costruzione dalla difesa ma si riscatta salvando di tacco sul tiro a colpo sicuro di Muller, anche se la palla sembra destinata sul fondo. Incerto anche nell’occasione del gol. Anche stavolta non regge i 90 minuti e viene sostituito ( 86′ Darmian 6: gioca un buon supplementare neutralizzando  l’altro nuovo entrato Draxler. Purtroppo si fa parare da Neuer il penalty decisivo, ma almeno non va con sufficienza sul dischetto).

Sturaro 6+: l’infortunio di De Rossi e la squalifica di Thiago Motta lanciano lo juventino. Va vicino al gol nel primo tempo e tampona come può le avanzate tedesche. Gioca anche duro e viene ammonito per una brutta entrata a inizio secondo tempo. Lottatore.

Parolo 7: con l’assenza di De Rossi viene spostato al centro. Giocando in un ruolo non suo, dove deve dettare i tempi,   riesce a sorprendere non solo per dinamismo e intelligenza tattica ma mettendo in mostra anche una buona tecnica. Segna con un tiro centrale nella lotteria finale dal dischetto. Promosso.

Giaccherini 5,5: non è quello visto con la Spagna. Un paio di spunti ma non è mai concreto.

De Sciglio 7:  finalmente maturo. Contiene e riparte con decisione. Anche lui non sbaglia dal dischetto optando per la soluzione centrale. Ha giocato un europeo che lo rilancia alla grande.

Eder 5,5: corre molto e viene anche a dare una mano in difesa. Manca però il guizzo negli ultimi metri ( 108′ Insigne 6: prova a pungere e chiama Neuer a una parata con i pugni ma non angolo troppo il tiro).

Pellè 5: il rigore calciato con supponenza rovina una bella prestazione. La mimica del cucchiaio a Neuer lo deconcentra fatalmente.

GERMANIA: Neuer 7 Hoewedes 7, Boateng 5,5, Hummels 6, Hector 7, Khedira sv (15′ pt Scwheinstiger 6), Kroos 6,5, Ozil 7, Kimmich 6,5, T. Mueller 6.5, Gomez 6 (26′ st Draxler 6).

 

  •   
  •  
  •  
  •