Marco Travaglio: “Conte mi dà strafastidio, mi piace molto la Germania”

Pubblicato il autore: Francesco Mafera Segui

Marco Travaglio contattato telefonicamente da Radio 2 nel corso della trasmissione “Un giorno da Pecora” ci va giù pesante contro il ct Conte. 

marco travaglio vs conte
Quando gli opinion leader dicono la loro anche sul calcio fanno non poco rumore e scatenano grandi polemiche. Se a parlare ci si mette uno come Marco Travaglio, probabilmente il maggiore specialista italiano nell’alimentare il dibattito pubblico, allora la discussione si fa ancora più intrigante.
Un’intervista senza peli sulla lingua quella del direttore del “Fatto Quotidiano” a Radio 2, che anche questa volta non ha esitato a risparmiarsi critiche pesanti, uscendo allo scoperto con frecciate molto dirette e velenose nei confronti di Antonio Conte. Se non tiferà contro l’Italia e a favore dei tedeschi poco ci manca. Una sola frase, anzi mezza ma molto significativa nella sua invettiva sferrata contro il ct salentino, senza licenze linguistiche o retoriche di vario genere: “in realtà non è che faccio il tifo contro l’Italia perchè penso che sia debole, io ho sempre tifato contro l’Italia tranne quella di Bearzot e di Zoff perchè guardo molto l’allenatore. Sacchi mi dava fastidio, Vicini mi dava fastidio, Conte mi da strafastidio“. E alla richiesta di chiarire le motivazioni di questa dura presa di posizione, Travaglio prosegue dicendo: “detesto la retorica che serve a far dimenticare i problemi seri e a concentrarsi solo sulla nazionale di calcio.

I nostri sono degli atleti, fanno bene a combattere e riconosco, perchè non è che sono cieco, che hanno fatto una grande partita l’altro giorno meritando la vittoria. Non sono ottuso ma non provo nessuna passione per questa nazionale come la provavo da piccolo quando tifavo per la Juventus“. Parole che dunque, piuttosto che riflettere una prospettiva completamente avulsa dal contesto calcistico, lasciano trasparire una velata (ma non troppo) insofferenza verso determinate personalità di questo sport. Infine il giornalista del Fatto, alla domanda ” per chi farà il tifo domani sera”, chiosa la sua riflessione elogiando lo spessore ed il blasone dei nostri storici rivali tedeschi: “a me la Germania del calcio piace dal 74 quando “sfondò” l’Olanda di Cruyff che credeva di aver inventato il calcio moderno. A me piace di più il calcio concreto, piuttosto che i filosofi del calcio e quindi preferivo la Germania e la sua concretezza. I tedeschi, anche quando sono undici “pippe” in campo, comunque, almeno in semifinale si piazzano..”  Chissà se queste parole saranno di buon auspicio ma soprattutto chissà che non siano state pronunciate per scaramanzia come più volte in passato per esorcizzare l’avversario di turno.

https://video.gazzetta.it/travaglio-conte-mi-da-strafastidio-tifero-germania/eae95448-3f03-11e6-81fa-b4628e8cb99d

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter-Real Madrid, la Moviola: espulso Vidal e due rigori non dati? Ecco gli episodi chiave