Portogallo in semifinale senza mai vincere, Italia fuori dagli Europei, senza “quasi” mai perdere…

Pubblicato il autore: Omar Bonelli Segui


Questi Europei 2016, passeranno alla storia per le grandi imprese di Islanda e Galles, per essere il primo a 24 squadre, ma una curiosità interessante è anche quella, che il Portogallo è in semifinale (ancora in piena corsa per il titolo continentale) senza mai vincere una partita, mentre l’Italia è uscita ai quarti di finale contro la Germania ai calci di rigore, senza “quasi” mai perdere, infatti la squadra di Conte è stata sconfitta sì dall’Irlanda nel girone ma di fatto era un’Italia B, in una gara senza valore, con il primo posto nel girone già ipotecato.
Incredibile ma è proprio così, questo dato può essere anche rafforzato, se si va a vedere la qualità e il tasso tecnico, degli avversari affrontati rispettivamente, dal Portogallo e dall’Italia.
Nel dettaglio il Portogallo nel suo “modesto” girone ha pareggiato, 1-1 contro l’Islanda, 0-0 contro l’Austria, 3-3 contro l’Ungheria, passando come una delle migliori terze; l’Italia invece inserita in un raggruppamento più complicato, ha vinto 2-0 contro il Belgio, 1-0 contro la Svezia e perso per 1-0 contro l’Irlanda, chiudendo al primo posto.

Ma anche dagli ottavi di finale in poi la storia si è ripetuta, con il Portogallo che ha pareggiato 0-0 contro la Croazia, passando poi ai supplementari con un gol di Quaresma, mentre l’Italia ha vinto meritatamente contro la Spagna, campione europeo uscente per 2-0.
Anche ai quarti di finale stesso spartito, il Portogallo chiude i 120’minuti in parità con la Polonia e stacca il pass per le semifinali, solo ai rigori, l’Italia invece gioca contro la corrazzata Germania, campione uscente e va vicino all’impresa, ma esce ai rigori, dopo 18 tiri dal dischetto delle due squadre!

Portogallo nelle top 4 con cinque pareggi!
Il Portogallo di Cristiano Ronaldo e della nuova “stellina” del calcio mondiale Renato Sanches, ragazzino del 1997 che sta deliziando a centrocampo, dimostrando doti da campione, con personalità e maturità da veterano, ha stabilito un record storico, difficile da superare,  è in semifinale con cinque pareggi in cinque gare e non è finita qui, teoricamente potrebbe pareggiarne sette su sette e diventare campione Europeo!
Strano il calcio niente da dire, quanto crudele e spietato, ma proprio questa imprevedibilità ne fa il gioco più bello del Mondo, infatti l’Italia praticamente senza mai perdere, è uscita tra i complimenti e gli applausi generali, ma sostanzialmente se ne torna a casa, mentre i lusitani, deludenti sul piano del gioco, giocheranno la semifinale da favoriti, contro un Galles falcidiato dalle squalifiche.

Italia di Antonio Conte ha conquistato tutti gli Italiani
E’ stata un grande Italia e tutti la ricorderanno a lungo, anche se non ha vinto niente e non ha inciso il proprio nome nella storia del calcio, però Antonio Conte ha plasmato una Nazionale tutta cuore e grinta, con un rigore tattico eccellente e un attaccamento alla maglia encomiabile.
Ha realizzato risultati eccellenti, completamente dimenticata dalla dea bendata, ha sconfitto infatti il forte ma fragile Belgio, la Svezia di Ibra, la presuntuosa Spagna con un secco 2-0, infine ha fatto venire i brividi alla Germania campione del Mondo 2014, trascinandola fino ai rigori, con la possibilità con Pellè anche di vincere.
Brava Italia!

  •   
  •  
  •  
  •