Liga, sprofondo Barcellona, rischio zeru tituli per Luis Enrique

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

downloadNeanche nei loro peggiori incubi i tifosi del Barcellona avrebbero potuto immaginare i blaugrana fuori dalla Champions League e raggiunti in testa alla classifica della Liga dall’Atletico Madrid e tallonato ad un solo punto dal Real Madrid. In due settimane Luis Enrique rischia di veder vanificato quanto di buono fatto in una stagione che sta diventando nefasta per l’ex squadra dei marziani. La partita del Barcellona al Camp Nou contro il Valencia ha confermato che in questo momento i blaugrana sono in balia della legge di Murphy. Dopo un buon inizio Messi e compagni hanno dovuto subire l’autorete di Rakitic e poi il raddoppio di Santi Mina al tramonto del primo tempo. Nella ripresa c’è stato il prevedibile assalto alla porta del Valencia, ma ha fruttato solo il gol di Messi, rete numero 5oo in carriera per l’argentino, 450 con il Barcellona e 50 con l’Argentina. Inutile il serrate finale, Neymar sprecone , Suarez ammonito e nervoso, con Piquè che a tu per tu con Diego Alves ha sparato fuori il pallone del possibile pareggio. Terza sconfitta consecutiva in campionato, evento che non si verificava da tempo immemore in casa Barcellona,  la Liga è incredibilmente riaperta. Il Barcellona è sceso in campo sapendo che Atletico e Real avevano già vinto le loro partite rispettivamente contro Granada e Getafe, sesta vittoria consecutiva in Liga per gli uomini di Zidane. In soccorso del Barcellona e di Luis Enrique potrebbe arrivare il calendario, mercoledì si gioca il 34esimo turno e i blaugrana faranno visita ad un Deportivo La Coruna praticamente salvo. L’Atletico Madrid di Simeone sarà di scena a Bilbao contro un Athletic alla disperata rincorsa del Villarreal, distante sei punti e che occupa quel quarto posto che vuol dire playoff di Champions League. Proprio il Villarreal sarà di scena al Bernabeu contro il Real Madrid, il sottomarino giallo dovrà cercare di reagire alla sconfitta patita contro il Rayo Vallecano. La Liga riserverà un finale da brivido così come quello di due stagioni fa, quando a trionfare fu l’Atletico di Simeone che spezzò il duopolio Real – Barça dopo 10 anni.
Tornano alla mente le parole pronunciate da Pique alla vigilia del Clasico di due settimane fa: “Ci concentriamo sulla Champions, ormai il campionato è nostro“, sembra passato un secolo, invece sono trascorsi solo pochi giorni, da marziani a zeru tituli il passo può essere brevissimo. I tifosi del Barcellona voglio svegliarsi dall’incubo già da La Coruna, un altro stop potrebbe essere fatale a una squadra umana come non mai in questo aprile più nero che blaugrana

Leggi anche:  Barcellona Milenkovic, sarebbe lui il sostituto di Piqué: lo spagnolo starà fuori sei mesi
  •   
  •  
  •  
  •