LaLiga, Barcellona-Girona 2-4: la squadra di Michel supera il Real Madrid in classifica ed è in vetta solitaria! I protagonisti del "Montjuïc"

Contro tutti i pronostici e in barba ai più granitici scettici, il Girona sfodera una prestazione da manuale del calcio in casa del Barcellona, andando a vincere 4-2 contro la squadra di Xavi. Dopo 16 giornate di "LaLiga", si porta in vetta solitaria con 2 lunghezze di vantaggio sul Real Madrid. I Blaugrana scivolano a -7 dalla nuova capolista. Ecco i protagonisti della gara del "Montjuïc".

Clamoroso ne "LaLiga": Barcellona-Girona 2-4! Sembra un risultato generato da gara simulata alla "Play Station". Invece, è accaduto per davvero.

Barcellona-Girona 2-4: la squadra di Michel supera il Real Madrid

Sembra alquanto insolito e inverosimile credere alle favole, a ridosso del 2024. In un calcio sempre più dopato da pseudo fair play finanziari e da scandali che minano la credibilità di uno sport che perde i pezzi della propria essenza, c'è una squadra che riesce a regalare una parvenza di romanticismo e che fa sognare la propria gente. E' il Girona di Miguel Ángel Sánchez Muñoz, meglio conosciuto come Michel. Quest'ultimo è il traghettatore di un gruppo che, ad oggi, occupa la vetta solitaria de "LaLiga 2023/24", quel primo posto nella cui casella appaiono quei nomi di club che sembrano sempre inviolabili. Fa un certo effetto vedere un club di una città di poco più di 100 mila abitanti tenere testa a giganti del "football" come il Real Madrid, l'Atletico Madrid e il Barcellona. Proprio quest'ultima, non dimenticherà tanto facilmente la "bastonata" inflitta dai nuovi primi della classe.

Dal 12 agosto scorso, giorno in cui prese il via il massimo campionato spagnolo, nulla lasciò presagire che questo club sarebbe arrivato, dopo 16 giornate di campionato, al primo posto. Ottimo esordio per 1-1 sul difficile campo della Real Sociedad, un punto che sembrava il viatico per una salvezza tranquilla; da quella gara, furono 6 le vittorie consecutive, fino all'ottava giornata che sembrò segnare l'inizio della debacle, considerando il brusco 0-3 casalingo subito ad opera del Real Madrid.

Evidentemente, fu lo shock giusto che diede nuova linfa alla squadra "minore" della Catalogna. Altre otto gare di campionato e 22 punti, frutto di un pareggio (1-1 al "Municipal de Montilivi" contro l'Atletico Bilbao) e di 7 vittorie, l'ultima della quale proprio contro il Barcellona, in un derby catalano al Montjuïc che entrerà nella storia. Lezione di calcio ai più blasonati avversari, con un 2-4 ottenuto costringendo la squadra di Xavi a riconcorrere sempre il risultato. C'è stato tutto ciò che occorreva per ottenere questo risultato: condizione atletica strabiliante, intelligenza tattica, giocate dall'ottima tecnica individuale, cinismo, pazzia, cuore.

E' ancora molto presto per trarre le conclusioni e, si sa, i campionati sono telenovele composte da puntate lunghe e con, soprattutto, con colpi di scena. A Gerona, intanto, tutti intendono sognare ad occhi aperti.

BARCELLONA-GIRONA 2-4: tabellino

BARCELLONA

Iñaki Peña
Kounde
Araujo
Christensen (66' Balde)
Joao Cancelo
Frenkie de Jong
Gündogan
Pedri (80' Fermin Lopez)
Raphinha (66' Ferran Torres)
Joao Félix (66' Yamal)
Lewandowski

GIRONA

Gazzaniga
Yan Couto (78' Fernandez)
Eric Garcia
Blind
Miguel Gutiérrez
David López
Aleix García
Tsygankov (78' Portu)
Iván Martín (87' Solis)
Savinho
Dovbyk (73' Stuani)

Marcature

12' Dovbyk (Girona)
19' Lewandowski (Barcellona)
40' Gutierrez (Girona)
80' Fernandez (Girona)
90'+2' Gundogan (B)
90'+5' Stuani (Girona)

ARBITRO: Isidro Diaz de Mera