Balotelli vola con il Nizza, ma Bocchetti parla così: “Non ha cervello”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Balotelli

Balotelli è tornato? E’ cambiato davvero? Tornerà in Nazionale? Domande che per ora non trovano risposta, visto che la stagione è appena agli albori e che SuperMario ha giocato solo tre partite con la nuova maglia del Nizza. La squadra rossonera è in testa alla Ligue 1, grazie anche ai gol di Balotelli, quattro in due partite, con due doppiette, una al Marsiglia e una al Monaco. Il tecnico svizzero del Nizza, Favre, usa parole di entusiasmo per Balotelli, almeno per ora, conscio del fatto che l’ex milanista, negli ultimi due anni, ha passato più tempo sui social che sui campi di gioco. Balotelli a 26 anni compiuti ha forse davvero capito che l’unico modo di mettere a frutto il suo talento è allenarsi bene per rendere al meglio in campo. Ma non tutte le voci sono concordi sull’ennesima redenzione di Balotelli, dalla Russia infatti Salvatore Bocchetti  manda delle vere e proprie sassate su SuperMario.E’ senza cervello, in Nazionale una volta ha lanciato un piatto verso Marco Motta perché si era arrabbiato”, queste le parole pronunciate da Bocchetti. Il difensore ex Genoa, ora allo Spartak Mosca, durante la trasmissione Kultura rincara la dose:”È un buon giocatore, ma se non si ha la testa… Una volta dopo una partita dell’Italia, il commissario tecnico ci diede delle ore libere. Andammo tutti in giro con la divisa della Nazionale, lui invece uscì con jeans e giacca di pelle”. E’ molto lungo il percorso di redenzione che attende Balotelli, molte persone da convincere, i tifosi del Nizza sperano che Supermario li trascini in alto, molto in alto, per avere magari un Leicester francese.

Balotelli: Ventura ci pensa, lo convocherà?

Si avvicinano gli impegni per la nazionale azzurra di Giampiero Ventura. L’Italia giocherà infatti il 6 e il 9 ottobre, prima allo Juventus Stadium contro la Spagna e poi a Skopje contro la Macedonia. Ciò vuol dire che Balotelli ha a disposizione due partite di campionato più una di Europa League per convincere Ventura a convocarlo. Balotelli manca dal giro azzurro da tantissimo, le prime incoraggianti prestazioni con il Nizza hanno rilanciato la sua candidatura in chiave azzurra. Dietro l’inamovibile Pellè non è che gli altri attaccanti nel giro azzurro se la passino tanto bene: da Eder a Zaza, da Immobile al convalescente Belotti non c’è grande abbondanza in avanti per Ventura. Il c.t. azzurro non ha escluso un ritorno a Coverciano di Balotelli:” Dipende da lui”, così ha sempre parlato Ventura, tocca a Mario. Ancora una volta, spetta a lui convincere tutti gli scettici.

  •   
  •  
  •  
  •