Qualificazioni Mondiali 2018: termina 2 a 2 la sfida tra Neymar e Suarez

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

suarez

Match di lusso quello andato in scena questa notte tra Brasile e Uruguay valevole per le qualificazioni per il prossimo mondiale in Russia. Era la sfida tra due del tridente delle meraviglie del Barcellona, Neymar e Suarez, che tornava a giocare in nazionale dopo aver scontato la lunga squalifica inflitta per il famoso morso a Chiellini nel mondiale brasiliano.
All’Arena Pernambuco a São Lourenço da Mata, il ct biancoceleste, Oscar Tabarez,deve fare a meno di tutta la difesa titolare, con Caceres, Godin, Gimenez e Maximiliano Pereira infortunati, sono scesi in campo Fucile, Victorino, Coates ed Alvaro Pereira; davanti invece non mancano Cavani e Suarez. Dunga invece, manda in campo un inedito 4-3-3, con Neymar che agisce da falso nueve affiancato da Willian e Douglas Costa.
Partono benissimo i padroni di casa, che dopo appena 40 secondi passano in vantaggio: Willian salta Alvaro Pereira sulla fascia e mette in mezzo un pallone che Douglas Costa spinge dentro. Dopo che Neymar rischia il raddoppio con una bella girata, al 25 esimo arriva il 2 a 0, grazie a Renato Augusto, servito perfettamente dal numero 11 del Barcellona, salta Muslera e raddoppia.
Gli uomini di Tabarez però non mollano, e dopo appena 7 minuti dal gol di Augusto, firmano il gol che riapre la partita grazie a Cavani che ottimizza una bella sponda di Suarez, il quale poco dopo va vicino al 2 a 2 con un pallonetto da fuori area. Pareggio che arriva nel secondo tempo, quando Pereira serve sempre Suarez che dal limite non sbaglia e manda la palla alle spalle di Allison, gol numero 45 del Pistolero in nazionale in 83 presenze.
A questo punto il ct verdeoro con i cambi cerca di rendere più offensiva la squadra inserendo l’ex Inter, Philippe Coutinho, che impegna dopo pochi minuti Muslera, ma è l’Uruguay ad andare più vicino al 3 a 2 con un contropiede a 5 minuti dal termine di Suarez, ben parato da Allison.
Pareggio tutto sommato giusto: con il Brasile che domina il primo tempo, e l’Uruguay la ripresa. Un punto a testa per Dunga e Tabarez che vedono le proprie squadre rispettivamente al terzo e al secondo posto. Ecco la classifica dopo cinque giornate:
Ecuador 13
Uruguay 10
Brasile 8
Paraguay 8
Argentina 8
Cile 7
Colombia 7
Perù 4
Bolivia 3
Venezuela 1

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Hong Kong Premier League, seconda giornata: Kitchee nuovamente fermato sul pareggio