Italia, Lapadula e il suo magic moment. Con lui sono sei i rossoneri convocati da Ventura

Pubblicato il autore: Giancarlo Fusco Segui

Italia, Lapadula e un gol che ti può cambiare la stagione. Il centravanti rossonero in due giorni ha visto cambiare il proprio percorso calcistico

Lapadula

Nazionale, Lapadula dopo il gol anche la convocazione

Italia, Lapdula finalmente ha visto coronarsi quello che un pò per tutti è il sogno di una vita, rappresentare i colori della propria Nazione in una sfida ufficiale, in questo caso valida per la qualificazione ai Mondiali in Russia del 2018.
Eppure fino a qualche giorno fa per chiunque sarebbe stato impossibile pensare ad una cosa del genere con Lapadula ancora una volta relegato nel ruolo di vice-Bacca pronto a subentrare a partita in corso come accaduto il più delle volte nelle prime 11 giornate di campionato; il calcio però continua ad essere una materia impossibile da decifrare perché sono bastati appena 15 minuti per vedere una stagione fin qui quasi anonima tramutarsi in un nuovo inizio perché con il gran gol di tacco messo a segno contro il Palermo non solo il Milan resta ancorato al duo in vetta Juventus e Roma ma, a sorpresa, è arrivata anche la prima convocazione in Nazionale da parte di Ventura che all’ultimo momento ha dovuto fare a meno dell’infortunato Manolo Gabbiadini.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League

Convocazione Nazionale, Lapadula con altri 5 rossoneri

Gianluca Lapadula in Nazionale non fa altro che confermare l’ottimo percorso intrapreso dagli uomini di Montella che ha rigenerato un gruppo allo sbando fino a pochi mesi  fa e con un futuro incerto.
Quello che si appresta ad affrontare la partita valida per le Qualificazioni ai Mondiali in Russia del 2018 contro il Liechtenstein e l’amichevole contro la Germania è sempre più un Ital-Milan, infatti oltre a Lapadula, Giampiero Ventura ha convocato anche Donnarumma, De Sciglio, Antonelli, Romagnoli e Bonaventura.
Sicuramente la strada del numero 9 rossonero non è già tutta in discesa, ci sarà ancora da sudare e da lavorare però nulla potrà cancellare il momento magico di questi due ultimi giorni che serviranno da incentivo per il prosieguo della stagione.

Leggi anche:  Fiorentina, all-in su Piatek per gennaio

 

  •   
  •  
  •  
  •