Marcello Lippi e il sogno Mondiale con la Cina

Pubblicato il autore: Pasquale Quaglia Segui

Marcello Lippi

Non ci sono dubbi sul fatto che siano i nuovi paperoni del calcio. La Cina e i suoi miliardari, investitori in tutto il Mondo e importatori di talenti calcistici pagati come nababbi. Eppure scevri di risultati, di pubblico (non dimentichiamo l’imbarazzante numero di spettatori registrato in una partita, circa una quindicina), e soprattutto di una forte tradizione calcistica. Adesso che al timone della Nazionale c’è un Campione del Mondo come Marcello Lippi le cose potrebbero cambiare.

La vittoria odierna della Cina contro la Corea del Sud fa sperare nella qualificazione al Mondiale.
Yu Dabao
è stato l’autore della marcatura che ha permesso ai Dragoni, così vengono chiamati i calciatori cinesi, di vincere contro i blasonati rivali. La seconda vittoria in trentadue incontri contro i coreani permette alla Nazionale di Lippi di accorciare sull’Uzbekistan, squadra che occupa il terzo posto utile a garantire lo spareggio. I primi due posti valevoli per il passaggio diretto invece sono occupati dall’Iran, primo, e proprio dalla Corea del Sud, seconda. Un risultato che consente, dunque, alla Cina di giocarsela ancora in vista di Russia 2018. L’unico e ultimo Mondiale disputato della Cina si concluse con l’eliminazione al primo turno nell’edizione 2002 nel girone formato da Costa Rica, Brasile e Turchia. Il tabellino fu di tre sconfitte, nove reti subite e zero realizzate. Le uniche soddisfazioni sono le due vittorie nella Coppa dell’Asia Orientale. Nella Coppa d’Asia, competizione che si disputa ogni 4 anni, invece, il risultato maggiore sono due secondi posti.

  •   
  •  
  •  
  •