Bonucci, setto nasale rotto in Svezia-Italia per la gomitata di Toivonen

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui


Sconfitta e acciaccata. L’Italia esce con le ossa rotte dal playoff di andata in Svezia. Battuti 1-0 da una conclusione di Johansson deviata da De Rossi, ma soprattutto abbattuti fisicamente dalla fisicità dei giocatori svedesi che non hanno perso occasione per allargare i gomiti e sfruttare i loro centimetri nei duelli aerei.

L’avevano promesso nei giorni di vigilia e alla fine hanno mantenuto la parola. Gli svedesi hanno giocato duro su ogni pallone. Sempre al limite della correttezza, innervosendo e colpendo gli italiani su ogni contrasto di gioco. A farne le spese è stato su tutti il centrale azzurro Leonardo Bonucci. Il giocatore del Milan è stato colpito al volto da Toivonen e ha avuto la peggio rompendosi il setto nasale. Come spiega lo stesso Bonucci, l’arbitro, che ha lasciato spesso giocare sui molti duelli che si sono creati, non ha saputo gestire una gara che andava ad accendersi sempre più ad ogni intervento: “Ho il setto nasale rotto, Toivonen andava espulso. L’arbitro doveva fermare la loro voglia di metterla sulla rissa“.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio Sassuolo: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

La qualificazione si gioca sul doppio confronto ma ora si fa dura per gli azzurri che a San Siro dovranno essere in grado di fare una grande prestazione per ribaltare il risultato. Il capitano del Milan, se pur col naso rotto, non si arrende e sfodera la sua solita grinta dimostrando di credere nella rimonta: “Ci sarà da battagliare, io ci credo ancora e mi aspetto una grande partita, la partita della vita da giocare con la testa perché è troppo importante”.

Quanto mai in questo momento, il motto dello stesso Bonucci “Hungrier than everdovrà essere da stimolo per rimettere in discussione la qualificazione al mondiale. La fame e l’orgoglio azzurro dovrà fare la differenza nella partita di ritorno di lunedì a San Siro.

  •   
  •  
  •  
  •