Italia-Svezia, il ct Andersson provoca gli azzurri: “Ai Mondiali andremo noi”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Italia-Svezia è già entrata nel vivo. La sfida per la qualificazione al Mondiale è iniziata prima ancora del calcio d’inizio.
Pretattica o semplice spavalderia? Il c.t. della Svezia Jan Andersson si lascia andare a dichiarazioni provocatorie nei confronti dell’Italia. Lo spareggio qualificazione tra Italia e Svezia si gioca anche fuori dal campo come dimostrano le parole dei due tecnici.

Gli svedesi non si sentono inferiori agli azzurri e il tecnico scandinavo si mostra sicuro: “Voglio andare in Russia la prossima estate più di qualsiasi altra cosa al mondo, abbiamo tutto per vincere e i miei si sentono bene”. Parole forti, che mettono sull’attenti l’Italia di Gian Piero Ventura. Il tecnico azzurro era stato più cauto con le affermazioni: “Sarà difficile ma l’Italia non può mancare all’appuntamento”.

Due stili opposti dunque, la carica, forse anche eccessiva del c.t. svedese contro la calma e la sicurezza nei propri mezzi di Ventura. Andersson è concentrato solo sulla doppia sfida ed convinto che la Svezia possa andare al Mondiale nonostante il momento fisico dei suoi non sia brillante. Giocatori importanti come Lindelof, Durmaz e Ekdal non sono in perfette condizioni fisiche ma secondo il tecnico per la doppia partita  contro l’Italia, i suoi non lo deluderanno e faranno bene.
Un’altra arma che il c.t. Andersson potrà sfruttare è l’ex difensore del Torino Pontus Jansson che per due anni ha giocato proprio sotto la guida tecnica di Ventura. Sul giocatore svedese, Andersson trova il modo di scherzare “Conosce bene le tattiche di Ventura ed è chiaro che qualcosa dovrà dirmela“.

Svezia senza timori e senza troppa pressione, questo è il messaggio che Andersson lancia agli azzurri. Al campo il verdetto finale.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,