Spareggi Mondiali, Nord Irlanda-Svizzera decisa da un rigore fantasma (Video)

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Un calcio di rigore molto dubbio trasformato dal milanista Ricardo Rodriguez regala un importante successo alla Svizzera che di fatto ipoteca la qualificazione a Russia 2018. Così si può riassumere la sfida di play-off mondiali di ieri sera: l’arbitro romeno Hategan ha di fatto regalato un penalty agli elvetici che cordialmente ringraziano. Il direttore di gara punisce con la massima punizione un intervento del centrocampista del Blackburn Rovers, Corry Evans.
La Svizzera si presentava a Belfast abbastanza timorosa: un match in trasferta, soprattutto in un campo ostico. Tuttavia il divario tra le due squadre è enorme, la bilancia  sembra davvero pendere a favore per i rossocociati, che si sono resi pericolosi più volte in area nordirlandese. Prima Xhaka da fuori area non aveva trovato lo specchio della porta in due occasioni, poi Seferovic, la cui conclusione è stata intercettata in due tempi dal portiere dei padroni di casa McGovern.

L’Irlanda del Nord soffre e non poco: gli uomini di Petkovic sono nettamente superiori soprattutto sul piano del palleggio. Pochi minuti prima del tanto contestato penalty, è Shaqiri ad andare vicinissimo al vantaggio: il suo tiro si spegne a pochissimi centimetri sopra l’incrocio dei pali.
E come detto, arriva il calcio di rigore generoso, che è possibile apprezzare nel video che segue:

L’undici di casa ha provato a pareggiare i conti, ma non è mai riuscita ad insidiare concretamente la difesa avversaria, con Sommer apparso quasi uno spettatore non pagante. Le uniche azioni degne di nota portano la firma di MagennisBrunt, la cui mira è decisamente da dimenticare.
Ora la formazione del c.t. O’Neill avrà a disposizione un’altra chances: tra due giorni a Basilea ci sarà la gara da dentro o fuori. I nordirlandesi sono chiamati a riscattarsi e a vincere: pesa come un macigno la rete subita in trasferta dalla Svizzera. Servirà un’impresa davvero complicata affinché la squadra riesca a strappare il pass per i prossimi mondiali russi.

  •   
  •  
  •  
  •