Balotelli come Muntari: “Non convocatemi, non me la sento”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

tWgcd

Balotelli sempre più ai ferri corti col Liverpool. Ennesimo capitolo di una storia d’amore mai nata, si è verificato alla vigilia dell’ultimo match di campionato contro l’Arsenal. Balotelli si è rifiutato di seguire la squadra in ritiro e ha praticamente chiesto al suo allenatore Rodgers di non convocarlo per l’attesa sfida contro i gunners, poi persa dai reds, sabato scorso, per 4-1. Balotelli come Muntari, insomma. Supermario, per tutta la settimana, era stato alle prese con un dolorino che, tuttavia, sembrava davvero di poco conto. Poi, l’esclusione dalla gara contro gli uomini di Wenger. Ed è stato lo stesso Rodgers, manager del Liverpool, a spiegare la mancata convocazione di Balotelli. Rodgers non ha risparmiato frecciate verso Balotelli, ancora una volta il mister è stato chiaro: “Non sono dottore. Ha detto che sentiva dolore. Lo staff medico lo ha visitato ma è stato lui a imporsi di non viaggiare perché non si sentiva a suo agio per il match. In pratica, Mario si è autoescluso”. Parole pesanti come un macigno. Il rapporto fra Balotelli e il Liverpool è ai minimi storici. Rodgers, ormai, non fa nulla per nasconderlo. Anzi, ogni dichiarazione è una polemica verso il bizzoso attaccante italiano. A fine stagione sarà divorzio.

  •   
  •  
  •  
  •