Francesco Guidolin ricoverato in ospedale ma lo Swansea vince lo stesso

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

francesco guidolin
Mentre lo Swansea sbancava l’Emirates Stadium, il suo allenatore Francesco Guidolin veniva ricoverato per un’infezione polmonare proprio prima della partita che la sua squadra avrebbe dovuto affrontare contro l’Arsenal di Wenger. Guidolin è stato ricoverato su ordine di uno specialista per affrontare meglio le cure causate da questa infezione. Non si conoscono bene i giorni in cui il tecnico ex Udinese dovrà restare in un ospedale di Londra, ma lo Swansea assicura tutti i tifosi gallesi e italiani del mister sulle sue condizioni, infatti è costantemente monitorato e sta ricevendo cure eccellenti ma rimane in ospedale. Intanto la squadra è stata affidata al suo vice, Alan Curtis che l’aveva già guidato nel periodo poco prima dell’arrivo di Francesco Guidolin, subito dopo l’esonero di Monk, che nel turno infrasettimanale ha fatto il colpaccio contro l’Arsenal battendola per 2-1, ribaltando la partita con le reti di Routledge e Williams. Un favore all’altro tecnico italiano che sta guidando meritatamente la Premier League, Claudio Ranieri con il suo Leicester, che sta mettendo paura alle grandi di Inghilterra che nei giorni passati si sono riuniti per parlare di una superlega. Se vincessero solo le grandi che senso avrebbe il calcio? Il bello sta proprio in questo, nei piccoli miracoli di una squadra di provincia come il Leicester o della piccola Alessandria, dal passato glorioso, ma da un presente in terza serie, arrivata in semifinale di Coppa Italia, battendo squadre di livello superiore come Palermo, Genoa e Spezia. Magari ce ne fossero di altri esempi sparsi in tutta Europa. Esempi che non fanno altro che avvicinare più gente al mondo del calcio, che ogni tanto ci sia una favola non può che far bene. Certo si pensa che un cammino in Europa di una cosiddetta piccola possa finire presto e il ranking della propria nazione diminuire, ma non sempre le “grandi” squadre fanno bene lo stesso nelle competizioni europee.

Tornando a Francesco Guidolin, da quando è arrivato sulla panchina dei gallesi ha portato in 7 partite 11 punti, frutto di 3 vittorie, due pareggi e due sconfitte e aumentando di gran lunga la media punti della squadra. La vittoria all’esordio in panchina contro il Watford, poi l’importante vittoria esterna contro l’Everton, in mezzo due pareggi contro WBA e Crystal Palace e le due sconfitte contro Tottenham e Southampton, prima dell’exploit di Londra, battendo la fortissima Arsenal. Arrivato in Galles da semi sconosciuto, infatti molti non conoscevano, come l’autore del gol vittoria  all’Arsenal, Williams, le esperienze del tecnico ex Vicenza e Udinese, che a suon di punti e di gioco si sta facendo conoscere. E hanno storto il naso anche quando ha fatto acquistare dal Chievo, l’attaccante Alberto Paloschi, finora per lui un solo gol contro il Tottenham in 4 partite, ma proprio come Francesco Guidolin si sta facendo apprezzare per il suo modo di aiutare la squadra.
In Inghilterra stanno apprezzando il made in Italy anche per quanto riguarda il calcio, basti pensare al miracolo Leicester di Claudio Ranieri che sta entrando in simpatia a molti, anche Francesco Guidolin riuscirà a farsi apprezzare dagli inglesi, intanto c’è stato un piccolo scambio di favori, fermando l’Arsenal e facendo proseguire il sogno del tecnico romano. Adesso speriamo in una pronta guarigione per Guidolin che torni presto a guidare lo Swansea per altre imprese come quella dell’Emirates Stadium.

  •   
  •  
  •  
  •