Premier League: City, Arsenal e Tottenham KO. E Ranieri gode

Pubblicato il autore: Giuseppe Buonadonna Segui

premier-league-31a-giornata-diretta-tv-e-streaming
Si è chiusa ieri la 28esima giornata di Premier League, non senza sorprese, soprattutto in testa la classifica. Fermato in casa il Leicester, martedi sera contro il West Bromwich Albion, dovevano approfittarne le inseguitrici: l’Arsenal che sulla carta aveva la partita più semplice in casa contro lo Swansea di Guidolin, e il Tottenham in trasferta contro una delle squadre più in forma del campionato inglese, il West Ham United.
All’Emirates, la squadra di Wenger, si dimostra per l’ennesima volta in questa stagione, non capace di cogliere le occasioni per fare il salto di qualità, e subisce la seconda sconfitta consecutiva dopo quella all’Old Trafford contro il Manchester United; impresa infatti dello Swansea, che andato in svantaggio dopo appena 15 minuti per il gol del costaricano Joel Cambpell, riesce a ribaltare il risultato grazie ai gol prima di Routledge, poi di Williams, che al 74esimo firma il definitivo 1-2.
Anche il Tottenham non riesce a raggiungere il Leicester in testa alla classifica, perdendo al Boleyn Gorund contro il West Ham: per gli Hammers decide la seconda rete consecutiva di Antonio dopo appena 7 minuti dall’inizio di gara che gela gli Spurs che non hanno saputo esprimere il loro gioco abituale, anche grazie agli avversari, i quali stanno vivendo un ottimo periodo di forma.
Fallisce quindi l’avvicinamento delle due inseguitrici sulla capolista della Premier, che con il pareggio dell’altro ieri, addirittura guadagna un punto sugli avversari.
C’è invece chi sembra aver trovato il passo giusto per riprendere le zone alte della classifica: è il Mancherster United, che dopo la brillante vittoria contro l’Arsenal, batte in casa anche il Watford: decide una rete di Mata, che permette ai suoi di raggiungere il Manchester City al quarto posto in classifica, anche se i cugini hanno una partita in meno. Gli uomini di Pellegrini invece, perdono, e lo fanno male contro il Liverpool di Kloop, che si dovevano vendicare per la sconfitta subita ai rigori nella finale di Capital One. Il risultato è di 3-0: a segno vanno Lallana, Milner e Firmino.
Ieri vince anche lo Stoke City, che grazie al gol dell’ex Inter Shaqiri, batte in casa il Newcastle per 1 a 0 e si porta al settimo posto in classifica.

Leggi anche:  Giudice Sportivo Serie A: un turno a Perin e Bakayoko
  •   
  •  
  •  
  •