Ranieri, il Leicester e le difficoltà del brutto anatroccolo

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui

ranieri
Claudio Ranieri è diventato l’uomo simbolo del riscatto

Nella conferenza stampa di lunedì scorso, pubblicata dal Guardian, c’è tutto Claudio Ranieri.
Nessuna polemica sull’arbitraggio e giudizi positivi sulla prestazione della squadra, qualche risata.
Certo il momento è importante e nessuno lo nega, neanche il diretto interessato.
Claudio Ranieri, il simbolo dei “perdenti”, potrebbe sfatare i personali tabù e compiere un’impresa col suo Leicester di qui a meno di un mese, domenica 15 maggio, ultima giornata di Premier League Inglese.
Tutti e dico tutti gli appassionati, soprattutto italiani stanno tifando per la vittoria del Leicester e per il miracolo del brutto anatroccolo. Ci crediamo anche noi di Supernews al punto di aver richiesto la nomina di sir per Ranieri (alla fine dell’intervista non ci crede neanche Ranieri e definisce la cosa “unbelievable”)
Ma è tutto così scritto?
La classifica parla di un primo posto solido, 5 punti di vantaggio sulla seconda, il Tottenham, a meno quattro partite dalla fine. Tottenham Hotspurs che, peraltro, non vince il campionato dal 1961. Un’occasione quasi irripetibile per entrambe le squadre di vincere un campionato in cui tutte le grandi hanno sbagliato stagione.
Proprio questa caratteristica di unicità rischia di pesare sugli uomini del testaccino Claudio.
Nell’ultima partita l’espulsione dell’attaccante fenomeno Vardy, altra storia da libro cuore di quest’anno, ha evidenziato una certa tensione tra i ragazzi in blu. Decisiva sembra la partita di domenica 24 per il Leicester e di lunedì per il Tottenham.
Sì, non ho scritto male, ancora una volta le due formazioni giocano in orari e giorni diversi e per un gioco del calendario la cosa si protrarrà fino all’ultima giornata con gli Hotspurs sempre il giorno dopo, in una certa misura quindi avvantaggiati dal risultato altrui.
Il Leicester inoltre nella partita contro il Manchester United riposerebbe un giorno in meno degli avversari impegnati in semifinale di FA CUP il 23 Aprile: quasi una congiura postuma contro il sogno di Hans Christian Andersen.
Il Calendario delle ultime partite è il seguente:
Turno 35
24.04 – Leicester – Swansea
25.04 – Tottenham- WBA
Turno 36
01.05 Manchester United – Leicester
02.05 Chelsea – Tottenham
Turno 37
07.05 Leicester – Everton
08.05 Tottenham – Southampton
Turno 38 (ultima di campionato)
15.05 Chelsea – Leicester
15.05 Newcastle – Tottenham
In caso di arrivo a pari punti vincerebbe il Tottenham perché conta come primo parametro la differenza reti, nettamente a vantaggio dei londinesi.

L’ultima in trasferta con i campioni in carica del Chelsea sarebbe l’apoteosi della favola, con l’anatroccolo che diventa uno splendido cigno.

Sarebbe, con Ranieri non si sa mai.

  •   
  •  
  •  
  •