Il nuovo allenatore dell’Aston Villa è italiano e ha vinto una Champions

Pubblicato il autore: Armando Suma Segui
Nuovo allenatore dell'Aston Villa

Dopo l’ultima pessima stagione in Premier League, l’Aston Villa ha deciso a chi affidare la panchina (Fonte foto: www.skysports.com)

L’Aston Villa è una squadra che in Inghilterra può vantare una storia abbastanza gloriosa, avendo in bacheca un numero decisamente interessante: parliamo di sette Titoli d’Inghilterra, sei Coppe d’Inghilterra, cinque Coppe di Lega inglesi, una Community Shield, una Coppa dei Campioni e una Supercoppa UEFA. Tuttavia, questo club ha dovuto affrontare nella sua storia recente un declino sempre più evidente: per farla breve, come forse già saprete, nell’ultima stagione in Premier League i Villains hanno completato il campionato in ultima posizione, lontanissimi dalla zona salvezza e terminando la propria permanenze nella massima divisione inglese che ormai durava da ben ventotto anni. Ma una nuova stagione si profila all’orizzonte, anche se in Championship. Il campionato cadetto inglese è tutt’altro che semplice: chi lo conosce, sa che le sorprese sono sempre dietro l’angolo e che i favoriti per la promozione possono deludere tutte le aspettative migliori. Anche per questo, i Villains hanno pensato bene di coprirsi le spalle trovando l’accordo con un tecnico abbastanza rinomato, anche in ambito continentale. Il nuovo allenatore dell’Aston Villa è, infatti, uno dei pochi che ha vinto la Champions League alla prima buona occasione. Probabilmente avrete già indovinato, ma il nuovo allenatore dell’Aston Villa è proprio lui, Roberto di Matteo, ex giocatore del Chelsea e poi allenatore dello stesso club londinese, con il quale ha vinto la Champions il diciannove maggio del 2012.

Nuovo allenatore dell'Aston Villa

Fonte foto: www.skysports.com

La notizia è apparsa ieri, per poi essere confermata dai media inglesi come la BBC, oltre che dallo stesso account Twitter del club. Di Matteo assume le redini della squadra succedendo a Remi Garde, che fu esonerato ancor prima della retrocessione matematica dell’Aston Villa. Negli ultimi tempi si era parlato di un probabile contatto con altri allenatori come David Moses e Nigel Pearson, ma a quanto pare Roberto Di Matteo è stato considerato il meglio che si potesse trovare sulla piazza. Il tecnico italiano sarà inoltre affiancato da Steve Clark, che dopo la sua poco felice esperienza sulla panchina del Reading tornerà a svolgere le mansioni di secondo in panchina. Con questa nuova opportunità, il nuovo allenatore dell’Aston Villa tenterà di dimostrare le sue reali capacità in veste di allenatore. Nonostante l’incredibile successo ottenuto alla guida dei Blues in Champions, Di Matteo non ha infatti avuto molte altre possibilità di allenare Top clubs. Dopo essere stato esonerato dal Chelsea il ventuno novembre del 2012, si è trasferito in Germania ad allenare lo Schalke 04, senza però ottenere risultati indimenticabili nella Bundesliga. Nel 2014, a fine stagione, Di Matteo decise di dimettersi, a causa di una serie di contrasti con la società. In seguito è temporaneamente scomparso dalla circolazione, probabilmente aspettando un’offerta che però non si è presentata.

Sebbene ancora in attesa di approvazione da parte degli organi di vertice del calcio inglese circa il passaggio di proprietà, Tony Xia, l’imprenditore cinese che con grandi probabilità diventerà il nuovo presidente del club, sembra essere convinto che il nuovo allenatore dell’Aston Villa sarà in grado di risollevare il profilo della squadra nella Championship che viene. Per ottenere questo risultato e l’agognata promozione, Xia ha anche promesso nuovi fondi per soddisfare le richieste di mercato di Di Matteo, che per prima cosa dovrà valutare quali giocatori già in squadra faranno effettivamente parte del progetto.

  •   
  •  
  •  
  •