Ibrahimovic contro Cantona: “A Manchester per essere Dio, non re”

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
La modestia, si sa, non è stata mai il suo forte. Zlatan Ibrahimovic, da poco  arrivato a Manchester per difendere i colori dello United di Mourinho,  ha già fatto intendere agli inglese di che tipo saranno le “conversazioni” tra lo svedese ed i tradizionalmente puntigliosi ed impettiti media d’oltremanica. E Zlatan lo ha fatto a suo modo, rispondendo a tono ad un altro personaggio che ha fatto nel suo passato da calciatore l’eccentricità un suo forte.  Tutto è nato una settimana fa quando Eric Cantona, ex campione del Manchester United, nell’accogliere Ibrahimovic lo ha avvertito che a Manchester c’è soltanto un re ( proprio il francese..). Chiunque altro nell’ascoltare queste parole avrebbe avvertito un pizzico di tensione nell’affrontare la nuova esperienza proprio nella squadra del re…Tutti tranne Zlatan che ha risposto a Cantona con queste parole :

 “L’ho sempre ammirato però deve sapere che io non voglio essere il re di Manchester, ma il dio di Manchester”. 

Una frase che ricalca alla perfezione l’idea che Zlatan Ibrahimovic ha del proprio ego. Il campione svedese, che ha lasciato il Psg per indossare la maglia dello United, non è nuovo ad uscite del genere e nel corso della sua carriera sono state molte altre le volte in cui Ibrahimovic ha messo da parte la modestia per gridare al mondo tutta la propria, smisurata, fiducia in se stesso.

La raccolta delle frasi più celebri di Ibrahimovic

Colloquio tra Ibrahimovic  e un giornalista in conferenza stampa:

Giornalista: “Chi vincerà gli spareggi per la Coppa del Mondo?”
Ibrahimovic: “Solo Dio sa”
Giornalista: “Però è un po’ difficile chiedere a lui”
Ibrahimovic: “Perché? Lo hai davanti a te, adesso”

“Una Coppa del Mondo senza di me è una coppa in cui non c’è niente da guardare quindi non vale la pena aspettare per vederla”.(2010)

“Se Parigi rimpiazzasse la Tour Eiffel con una mia statua rimarrei di sicuro”

È vero, non so molto dei calciatori di questo campionato, ma sono sicuro che loro sanno molto di me”. ( al suo arrivo a Parigi nel 2012)

Giornalista: “Cosa ha regalato a sua moglie per il compleanno?”
Ibrahimovic: “Niente, lei ha già Zlatan”.
  •   
  •  
  •  
  •