Prima giornata Premier League: risultati

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui

premier league 31a giornata diretta tv e streamingNon delude lo spettacolo della Premier League. Il massimo campionato della lega inglese ha subito visto la vittoria di Machester City, Manchester United, Chelsea e Tottenham.
Subito a segno le due squadre titaniche del campionato inglese: il Manchester City di Guardiola ha superato per quattro reti ad una lo Stoke City, mentre lo United di Mourinho ha battuto il Southampton per due reti a zero.  In attesa del 10 settembre, quando avverrà lo scontro diretto tra le due squadre all’Old Trafford, le due squadre si ritrovano a pari punti dopo i regolamentari novanta minuti di gioco.
Sorride anche Guardiola, anche se con il brivido, e uno stile di gioco ancora troppo catalano.
Portano anche a casa i tre punti i due dei quattro allenatori italiani impegnati nella Premier: Francesco Guidolin ed Antonio Conte, impegnati rispettivamente contro il Burnley e il West Ham. Passato in vantaggio a inizio secondo tempo il Chelsea, grazie a un rigore di Hazard, l’ex ct della nazionale italiana si è visto pareggiare il match da Collins a circa un quarto d’ora dal termine. A riportare la situazione in vantaggio per i Blues è stato il goal di Diego Costa a un minuto dal 90′.
Pareggia invece Mazzarri con il Watford mentre  i campioni in carica del Leicester guidati da Claudio Ranieri subiscono una sconfitta, troppo lenti nella sfida dell’ Hull City. Passato in vantaggio con Capoue, il Watford di Mazzarri ha subito poi una parabola discendente nel corso della seconda frazione regolamentare di gioco, fino a concedere il pareggio ai Saints con Redmond. Solo un punto portato a casa per l’ex allenatore di napoli e Inter.
Per quanto riguarda la sconfitta del Leicester ad Hull, alla squadra di Ranieri è mancata la forza che gli ha permesso di vincere tutte le trentotto partite della scorsa stagione. “Avevo detto ai ragazzi che era importante iniziare bene anche perché immaginavo una grande reazione dall’Hull che sta avendo dei problemi, tanto che è senza allenatore – ha spiegato l’allenatore italiano delle Foxes -. Era importante partire con il piede giusto, lo sforzo delle due squadre in campo è stato lo stesso, forse noi abbiamo fatto qualcosa in più, ma come singoli e non come squadra. Loro sono stati bravi a sfruttare il calcio d’angolo e una nostra falsa ripartenza, hanno colpito due volte e per noi è stato difficile trovare i varchi perché si chiudevano molto bene. “La scorsa stagione la nostra forza è stata la compattezza, abbiamo dimostrato che certi valori si possono coprire e che si possono battere anche le formazioni che hanno tanti campioni, noi dobbiamo tornare a essere squadra perché uniti possiamo fare bene. Sappiamo che non saranno tutte rose e fiori come l’anno scorso, sarà molto più dura, avevo avvisato i ragazzi, l’importante è che ci siamo svegliati, questa sconfitta deve servirci da lezione. Il mercato? Abbiamo fatto quello che dovevamo, ma rimaniamo sempre con gli occhi aperti e se ci sarà qualche possibilità non ce la lasceremo sfuggire”.
Ritmi altissimi e grande spettacolo anche per Arsenal- Liverpool: sette goal, e grande calcio in perfetto stile inglese, nonostante le lacune in difesa per entrambe le squadre.
Una vittoria, un pareggio e una sconfitta per le tre squadre ritornate in Premier League quest’anno, e rispettivamente per Hull City, Middlesbrough e Burnley.

RISULTATI PRIMA GIORNATA

Hull City- Leicester City                                2- 1
Crystal Palace- West Bromwich Albion     0- 1
Burnley- Swansea City                                   0-1
Everton- Tottenham                                       1-1
Middlesbrough- Stoke City                           1-1
Southampton- Watford                                  1-1
Manchester City- Sunderland                       2-1
AFC Boutnemouth- Mancheter United       1-3
Arsenal- Liverpool                                           3-4
Chelsea- West- Ham                                        2-1

  •   
  •  
  •  
  •