Balotelli: “Liverpool scelta peggiore che potessi fare”

Pubblicato il autore: Francesco Sbordone Segui

mario-balotelli
Mario Balotelli e le sue dichiarazioni. Un ragazzo, ma ormai un uomo, che non ha mai avuto paura di dire quello che pensa, senza mai filtrare parole e pensieri. Nell’ultimo week-end calcistico, Balotelli ha esordito in Ligue 1 con la sua nuova squadra, il Nizza. Esordio da fenomeno nel debutto, di fuoco, da titolare nel derby contro il Marsiglia, l’ex Inter e Milan ha lasciato subito il segno, portando in vantaggio la sua nuova squadra con un rigore al 7′ del primo tempo, ha poi pareggiato il vantaggio avversario con un colpo di testa al 33′ del secondo tempo e infine ha portato la sua squadra alla vittoria con un assist a Cyprien a due minuti dallo scadere. Dopo quasi quattro mesi d’inattività, Balotelli ha giocato per tutta la gara, risultando essere il migliore in campo e anche fuori. Non sono tardate ad arrivare le dichiarazioni di Super Mario dopo l’ottima prestazione: “Negli ultimi tempi la mia capacità di lavoro è passata dal 10 all’80%, è come se avessi iniziato ad allenarmi soltanto negli ultimi due anni – spiega -. Liverpool è stata la scelta peggiore che potessi fare. A parte i tifosi, che sono fantastici, e alcuni giocatori, coi quali ho avuto un ottimo rapporto, in società non piacevo a nessuno. Ho avuto due allenatori, Rodgers e Klopp, e non mi hanno dato una bella impressione, sia come metodi d’allenamento che come uomini. Non mi sentivo a mio agio lì, io sono diverso da Ibrahimovic… Zlatan è tranquillo se si mette contro dei leoni, io invece ho bisogno di stare più rilassato, di un bell’ambiente”.
Perchè scegliere Nizza? La risposta di Balotelli è il divertimento: “Il presidente mi ha detto ‘questa è una squadra giovane e vorrei che ti unissi a noi. Nizza ti piacerà. E’ una bella città e hai bisogno di ritrovare il sorriso’. Ed è vero, negli ultimi anni quello che mi è mancato è stato divertirmi giocando a calcio”.
Curiosità NIZZA- I rossoneri di Nizza non sono una delle squadre francesi più conosciute a livello europeo, eppure nel suo palmares figurano 4 campionati nazionali e 3 coppe francesi.  Prima di ogni partita i tifosi cantano l’inno ‘Nissa La Bella’, la canzone ufficiale del club scritta nel dialetto locale.
“Mia bella Nizza, regina tra i fiori
Canterò sempre dei tuoi vecchi tetti e delle montagne
Delle ricche terre che ti circondano, delle tue verdi campagne, del tuo grande sole dorato”.
La nuova squadra di Balottelli è soprannominata ‘Les Aiglons’ (gli aquilotti), il club fa volare una vera aquila che si chiama Mefi intorno allo Stade de Nice prima di ogni gara, allo stesso modo delle più note Benfica e Lazio. Il calciatore più famoso che è passato tra le fila del Nizza è Hugo Lloris. Ha debuttato a 18 anni prima di passare al Lione e poi al Tottenham nel 2008. Il 21enne fratello del portiere della nazionale francese, il difensore centrale Gautier, gioca adesso nel Nizza. Un passato glorioso ma un futuro promettente per il Nizza, infatti dopo il quarto posto in Ligue 1 dell’ultima stagione, quest’anno è la squadra più giovane del campionato con un età media di 24,12 e con un Mario Balotelli in più.

  •   
  •  
  •  
  •