Chelsea, la rivoluzione di Conte: Terry e Fabregas fuori squadra

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

conteChelsea, tempo di rivoluzioni a Stamford Bridge, dopo l’incontro avuto in settimana con il patron Roman Abramovich, Antonio Conte avrebbe deciso per un cambio di rotta drastico in casa Blues. Secondo il Times sarebbero ben 6 gli epurati di Conte, tutti protagonisti dell’ultimo successo in campionato nel 2015, firmato Mourinho. Ivanovic,Terry,Cahill, Fabregas,Azpilcueta, Matic e Oscar, questi i nomi degli esclusi che secondo Conte non avrebbero le giuste motivazioni per vincere un altro titolo con il Chelsea. Secondo il Times Abramovich appoggerebbe in pieno Conte, sposando in toto le ragioni addotte dall’allenatore italiani per spiegare al patron russo il  brutto momento dei Blues. Molti della lista degli epurati di Conte, se non tutti, potrebbero essere messi sul mercato già a gennaio per ricavare soldi utili da reinvestire sul mercato invernale. Secondo Conte il reparto arretrato del Chelsea ha bisogno di una profonda campana di rafforzamento, evidentemente non è bastato il ritorno di David Luiz. Negli ultimi tre giorni Conte e Abramovich avrebbero avuti una serie di incontri che hanno rinsaldato il rapporto tra i due. Il patron russo dopo il disastro Mourinho della passata stagione si è affidato a Conte per far ripartire un nuovo ciclo del Chelsea, possibilmente vincente.
Abramovich si sarò reso conto che la squadra a disposizione di Conte non è al livello delle altri grandi di Premier League, decidendo al contempo di spalleggiare in pieno il suo allenatore. Certo non sarà facile mettere da parte gran parte della storia recente del Chelsea, ma ormai sembra necessario ammainare le bandiere, a partire proprio dal capitano John Terry. Resta da vedere ora le scelte di Conte per la prossima partita di Premier League, in trasferta contro l’Hull, un altro passo falso potrebbe avere conseguenze inimmaginabili per i Blues.

La rivoluzione di Conte, italiane alla finestra per gennaio

La rivoluzione di Conte potrebbe avere ripercussioni anche per il mercato delle squadre italiane a gennaio, se davvero giocatori come Oscar e Fabregas fossero messi sul mercato, l’occasione potrebbe essere ghiotta per gli operatori di mercato di casa nostra. Su Fabregas c’è sempre forte l’interesse del Milan, che aveva già fatto un tentativo negli ultimi giorni di mercato estivo. Per quanto riguarda Oscar, il brasiliano è un vecchio pallino della Juventus, di Allegri in particolare, che lo ritiene un interprete perfetto per il ruolo di fantasista. Anche Ivanovic potrebbe interessare diverse squadre, per la sua esperienza e per la sua duttilità in difesa.

  •   
  •  
  •  
  •