Yaya Touré-Guardiola ai ferri corti. E l’ivoriano lascia la Nazionale

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

yaya touré
Se il rapporto tra Pep Guardiola, nuovo allenatore del Manchester City, e il centrocampista Yaya Tourè non era decollato sin dai primi giorni, adesso la rottura sembra ad un passo.
A peggiorare la situazione ci ha pensato Dimitri Seluk, procuratore dell’ivoriano, che aveva criticato il tecnico catalano per aver umiliato il suo assistito escludendolo dalla lista per la Champions League.
Non è stato facile lasciarlo fuori dalla lista Champions – ha dichiarato Guardiola – ma le esternazioni del suo agente sono inaccettabili.  Quando giocavo nel Barcellona il mio procuratore non avrebbe mai detto cose simili verso Crujff. Se Seluk ha dei problemi può prendere un appuntamento con Begiristain e parlare con il club. Ma fino a quando non si scuserà, Yaya Touré non scenderà in campo con il Manchester City“.

NAZIONALE ADDIO – Intanto Yaya Touré ha annunciato su Twitter di aver chiuso la propria esperienza in Nazionale, dopo 100 presenze e 19 reti con la maglia della Costa d’Avorio con cui ha vinto una Coppa d’Africa nel 2015 in Guinea Equatoriale.
Ci sono decisioni difficili da prendere. Ma devo passare il testimone ai più giovani. Dopo 14 anni con gli ‘Elefanti’, la mia avventura con la maglia della Costa d’Avorio è giunta alla conclusione. Voglio ringraziare tutti i tifosi”.

  •   
  •  
  •  
  •