Zaza già in crisi con il West Ham: “Vale 25 centesimi, tornasse alla Juventus”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Zaza

Simone Zaza

La Juventus vuole 25 milioni di sterline per il riscatto di Zaza, io non lo pagherei neppure 25 centesimi“. Lasciamo stare i numeri, poco precisi (in realtà il prezzo del cartellino è fissato a 20 milioni di euro più 3 di bonus): la sostanza è che alla seconda partita in Premier sembra che i tifosi del West Ham siano già stufi di lui. E c’è chi, appunto, spera che l’obbligo d’acquisto, che scatta in caso di un numero già predeterminato di presenze, non si concretizzi. Certo, la crisi degli Hammers non aiuta a giudizi misurati e di fatto non aiuta neppure Zaza: l’attaccante italiano, dopo l’esordio negativo col Watford, è rimasto in campo 45 minuti col Wba e Bilic l’ha tolto dal campo all’intervallo con la sua squadra già sotto 3-0. Gli indicibili insulti si sprecano su Twitter. Del resto ai tempi dei social network è così ovunque e Zaza, preso di mira anche in Italia dopo il rigore fallito con la Germania all’Europeo, deve averci fatto l’abitudine. “Sono scioccato da quanto facciano schifo Zaza e Calleri”, scrive un tifoso. Poi c’è chi va all’attacco anche senza parolacce: “Zaza potrebbe essere il più grande flop di tutti i tempi”. O ancora: “Gli opinionisti di Talksport giudicano Zaza inutile”. E poi il brutto paragone: “Zaza è il Carlton Cole italiano”. Di Cole, massimo 10 gol in un campionato (e solo due volte in 9 anni), il West Ham si è liberato solo un anno fa. Non tutti i media, però, criticano l’ex juventino: per la BBC, ad esempio, era “troppo isolato”. Se il West Ham è partito così male ed è alla terza sconfitta consecutiva, non sarà solo colpa sua.

Zaza, così si perde anche la nazionale

Difficile la vita dell’emigrante, anche se di lusso come Zaza, l’ex bianconero se dovesse continuare a giocare male, o a non giocare con il West Ham, potrebbe perdere il treno azzurro della Nazionale di Ventura. Il neo c.t. azzurro lo ha già escluso dalle convocazioni per le partite contro Francia e Israele di inizio settembre, difficilmente ora lo prenderà in considerazione per gli impegni di ottobre. Zaza ha un solo modo per convincere Ventura a riportarlo nel giro azzurro, giocare e segnare con il West Ham. Certo l’eliminazione degli Hammers dall’Europa League ha colto di sorpresa il bomber lucano che sperava di avere una certa visibilità internazionale. Tempi duri per gli emigranti, anche per uno come Zaza, chissà se riuscirà a fare innamorare i tifosi del West Ham come ha fatto prima di lui Paolo Di Canio, glielo auguriamo di cuore.

  •   
  •  
  •  
  •