Premier League, scelta la squadra dell’anno della stagione 2016-2017

Pubblicato il autore: Ettore Culicetto Segui

Premier League
Sebbene la Premier League non sia ancora terminata, è stata scelta la top 11 del campionato 2016-2017 tra molte conferme e pochissime sorprese. Risalta un assoluto monopolio londinese, con le prime due squadre in classifica, Chelsea e Tottenham, che si ripartiscono equamente otto delle undici posizioni disponibili, mentre completano lo schieramento due giocatori provenienti da Liverpool e uno solo da Manchester.

Tra i pali è stato selezionato David De Gea, portiere cresciuto moltissimo (specialmente a livello fisico) nel corso delle sei stagioni all’Old Trafford e che dopo una lunga esperienza in Premier League questa estate sembra esser destinato a ritornare in Spagna, questa volta però per indossare la maglia del Real Madrid. La difesa che va a proteggere De Gea è interamente Made in London, con le fasce occupate dai terzini del Tottenham Kyle Walker e Danny Rose, mentre al centro vengono schierati i difensori del Chelsea Gary Cahill e David Luiz, quest’ultimo l’unico giocatore della top 11 acquistato quest’anno al di fuori della Premier League.

A centrocampo troviamo a sinistra Sadio Mané, giocatore ex-Southampton acquistato in estate dal Liverpool, artefice di una stagione assolutamente positiva, al punto da dimostrare a suon di gol ed assist (rispettivamente 13 e 5) di essere più che all’altezza dei compagni di reparto Coutinho e Firmino. Dall’altra parte del centrocampo ritorna Eden Hazard, che con quattordici gol e cinque assist ha dimostrato di aver risposto più che positivamente alla cura di Conte dopo una stagione poco brillante. Nel cuore del centrocampo arrivano due conferme rispetto la top 11 del 2016: N’Golo Kanté e Dele Alli. Il francese si è assicurato dunque la permanenza in questa speciale formazione pur cambiando casacca, dimostrando (qualora ce ne fosse stato bisogno) di essere stato una colonna portante del Leicester di Claudio Ranieri. Alli, gioiello inglese classe 1996 comprato tre anni fa dal Tottenham per la somma di cinque milioni, ha raggiunto per due stagioni di fila la doppia cifra (quest’anno a sei partite dalla fine del campionato si è messo in mostra con 16 gol e 5 assist) e già si parla di una possibile asta di mercato estiva tra le big europee intenzionate ad assicurarsi il suo cartellino: fermo restando che il giocatore potrebbe rimanere con Pochettino, il Tottenham pare non esser intenzionato ad ascoltare offerte inferiori agli ottanta milioni di euro.

A completare la formazione sono i due attaccanti più prolifici del campionato, i due bomber classe 1993 di Everton e Tottenham, rispettivamente Lukaku (24 gol) e Kane (20 gol), con il primo che ha annunciato l’intenzione di voler cambiare maglia in estate. Anche in questo caso il costo del giocatore sembra decisamente elevato, specialmente considerando che la squadra di Liverpool non pare voler fare sconti: per acquistarlo servono almeno 90 milioni.

Figurano dunque cinque calciatori inglesi di cui ben quattro provenienti dal Tottenham, squadra che per costanza e qualità ha fornito alla rosa dell’anno più elementi di tutti per due stagioni di fila, sebbene questa volta insieme al Chelsea e la scorsa con il Leicester. Confermati cinque giocatori rispetto la top 11 della Premier League 2015-2016, vale a dire De Gea, Rose, Kanté, Alli e Kane. Una nota di merito alle due squadre londinesi, capaci l’una di riprendersi la scena e l’altra di confermare i propri giocatori tra i pezzi pregiati della lega, mentre una piccola di demerito spetta alle due di Manchester, le quali in estate hanno speso complessivamente quasi 400 milioni di euro riuscendo a veder premiare per le proprie prestazioni solamente un giocatore, De Gea, acquistato come già sottolineato ben sei anni fa.

  •   
  •  
  •  
  •