Thohir: Calcio italiano morirà con un’altra Calciopoli

Pubblicato il autore: Federico Sorrentino Segui

thohir Inter Indonesia calciopoli serie a

Il calcio italiano non puó permettersi altri scandali interni tipo Calciopoli, altrimenti rischia di morire. Lo dice senza tanti giri di parole il presidente dell’Inter, Erik Thohir, in un’intervista alla Cnn. Il patron nerazzurro é uno degli ultimi arrivati in Serie A, ma pare aver già capito l’andazzo che imperversa in quello che una volta era il miglior campionato del mondo e mette in guardia i suoi colleghi sul rischio che corre il nostro calcio. “Se dovesse ripetersi un’altra Calciopoli – avverte Thohir – il calcio italiano morirà. Non sarà più uno dei migliori campionati al mondo, ma forse il nono”.

“La serie A una volta era il migliore torneo al mondo – ricorda il numero uno nerazzurro – ora forse é il quarto. Ricordo ancora i giocatori che giocavano in Italia negli anni ’90, mentre i miei figli di 15 anni ora non ne conoscono nessuno”. Per Thohir il mondo sta cambiando, “Federazione, club e leghe dovrebbero aprirsi alla globalizzazione. La Serie A deve tornare ad essere il miglior campionato al mondo, giocare il sabato alle 15 puó aiutare”. Immancabile infine il paragone con la Mls americana, “in cui gli investitori stranieri sono numerosi perché c’é trasparenza. In Italia non é cosí, ora la nuova sfida è essere più aperti e trasparenti”.

  •   
  •  
  •  
  •