La Fiorentina e le sue possibilità

Pubblicato il autore: Alessandro Ricci Segui

images (1)
Qualche tempo avevamo scritto che piano piano Napoli e Fiorentina stavano tornado ad essere le più concrete aspiranti al terzo posto valido per la Champion. Le ultime partite lo hanno confermato e sicuramente competeranno insieme alla Lazio e forse anche insieme alla Sampdoria, se Eto’o si rivelasse l’attaccante che abbiamo ammirato già nell’Inter.
Le possibilità della Fiorentina sono tante in diversi contesti: nel mercato la Fiorentina in queste ore è vicina alla vendita a peso d’oro di Cuadrado e con tutti i soldi (sembra circa 35 milioni) che dovrebbe sborsare il Chelsea potrebbe rinforzarsi subito o aspettare con questo tesoretto di agire bene la prossima estate; ha già acquistato Diamanti e Gilardino, vecchi leoni reduci dalla esperienza “ricca” in Cina; sta vendendo anche Neto, rimpiazzato da un ottimo Tatarusanu; sta in definitiva operando bene e anche senza Cuadrado, che, a dire la verità, non sta rendendo come gli anni passati, anche a causa di giocare fuori ruolo va detto, potrà lottare per i suoi traguardi. Anche per quanto riguarda la formazione ora Montella ha tante e buone alternative: Gomez sembra rinato anche se forse è troppo presto per esaltarlo, ma è certo sulla buona strada; Joaquin sta offrendo prestazioni da campione e trascinatore e quando la squadra ha bisogno è sempre lui che cerca di saltare l’uomo e creare l’azione decisiva; la difesa si sta comportando bene anche nei suoi componenti secondari che si sono rivelati affidabili e il centrocampo è ormai quello che ha incantato negli ultimi anni per classe e qualità e che può farlo ancora soprattutto quando Borja Valero è in forma come lo è ora; poi c’è il giovane Babacar che scalpita e che ha già fatto intravedere il suo valore, con lui il vecchio marpione Gilardino e Diamanti, felicissimo di essere finalmente parte della Fiorentina, sua squadra da sempre. Le alternative non mancano, Montella può esserne felice, ora tocca a lui gestire bene la rosa e motivare tutti per le tre competizioni in cui la Fiorentina è ancora in gioco.
Forse se Montella riuscisse a riportare la Fiorentina in Champion, i Della Valle si deciderebbero a far fare alla squadra quel salto di qualità che le permetterebbe di tornare a vincere dopo tanto, troppo tempo. Cosa che la città e i suoi tifosi meriterebbero.

  •   
  •  
  •  
  •