Milan Berlusconi:” Il club non è in vendita”

Pubblicato il autore: Carlo Cimini Segui

Berlusconi Milan

Silvio Berlusconi ribadisce ancora una volta che il Milan non è in vendita. Tramite un comunicato ufficiale il patron rossonero specifica:”Nonostante le numerose smentite, tornano a circolare, in maniera ricorrente, indiscrezioni su un’eventuale vendita del Milan. Il presidente Silvio Berlusconi ribadisce, ancora una volta, che si tratta di ipotesi prive di fondamento”. 

Dichiarazioni di facciata o un richiamo esplicito per nuovi investitori?

Perché le indiscrezioni negli ultimi giorni riportavano notizie per cui la società rossonera fosse alla ricerca di un socio di minoranza (arabo, russo o asiatico le cordate in ballo). Questa successivamente si è trasformata nella verifica della quotazione sul mercato mondiale del club: in un primo momento la quotazione si aggirava attorno ai 900 milioni di euro, vertiginosamente scesa a circa 500 milioni. Nonostante il deprezzamento del club non è facile trovare un compratore:  il parco giocatori si è impoverito, ma il marchio, Milanello e gli incassi da museo e store rimangono i punti di forza e tiene su l’appeal della società. Berlusconi è preoccupato soprattutto per i mancati introiti provenienti dalla Champions, vitali per tutte le squadre della Serie A, sia per fare mercato e sia per sanare il rosso nel bilancio: “Sono preoccupatissimo. Non vado in Champions League neanche quest’anno, significa 60-70 milioni di mancati introiti. Ormai sono anni che perdo un sacco di soldi con il Milan”.               

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: