Milan Sacchi:”La squadra si rialzerà, ma non con me” VIDEO

Pubblicato il autore: Carlo Cimini Segui

arrigo_sacchi

Arrigo Sacchi, l’ex tecnico del Milan e della Nazionale, ai microfoni di Sport Mediaset spezza una lancia a Filippo Inzaghi e bacchetta i giocatori:”Noi cerchiamo sempre di scaricare le colpe su una persona. Io credo che qua tutti debbano farsi un esame di coscienza, a cominciare dai giocatori. Ci sono troppi errori concettuali. Non è questione di bravura, ma di attenzione”.

Incalzato dalla conduttrice Mikaela Calcagno su come trovare la medicina giusta per una pronta guarigione, Sacchi ammette:”Ci vuole una grandissima forza per uscire da questo momento di difficoltà. La società, che ce l’avrà sicuramente, Inzaghi, che mi è sempre sembrato determinato e deciso, e i calciatori stessi.”

Al fianco dell’allenatore e dei giocatori ci dovranno essere i tifosi e Sacchi lo ribadisce, già da martedì in Coppa Italia, proprio nel remake contro la Lazio, questa volta a San Siro:”I sostenitori rossoneri che andranno martedì in Coppa Italia allo stadio dovranno avere pazienza. Ci vorrà sensibilità da parte del pubblico, perché non è semplice scendere in campo con un clima ostile, nonostante capisco i tifosi. Quando gira tutto storto, è normale ci sia nervosismo e di conseguenza qualsiasi cosa diventa più complicata”.

Infine una provocazione girata all’ex tecnico: rimettersi in gioco magari al fianco di Inzaghi, sulla panchina rossonera. Ma Arrigo Sacchi smorza immediatamente l’eventualità con una metafora:”Non ho l’energia, la forza per riempire gli altri, se sei svuotato non puoi riempirli, quindi non ci penso”.(VIDEO)

Un Sacchi diretto e cristallino, che preferisce tirarsi indietro non per disamore ma perché “io sono convinto che Inzaghi possa superare questo momento, perché sono momenti che capitano a tutti”.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: