Berlusconi, smacco a Inzaghi: salta l’incontro a Milanello

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

inzaghi berlusconi

Brutto colpo per il Milan. Qualche minuto fa, l’entourage di Silvio Berlusconi, ha fatto sapere che il presidente, oggi, contrariamente a quanto annunciato in mattinata, non si presenterà a Milanello per il tradizionale saluto ed incoraggiamento alla squadra. Salta quindi anche l’atteso faccia a faccia con Pippo Inzaghi. Ufficialmente, per improvvisi “motivi personali” di Berlusconi. Ma c’è chi sostiene che il presidente sia di umore nero. E che abbia deciso di evitare qualsiasi comunicazione al tecnico e alla squadra, dopo che i suoi continui e recenti solleciti non hanno avuto l’esito da lui sperato. Uno smacco grande per Inzaghi, a cui il presidente non potrà/vorrà quindi portare il suo incoraggiamento in vista della decisiva (per Inzaghi) sfida di domenica al Meazza contro il Cesena. La panchina di Inzaghi è appesa a un filo. Berlusconi preferisce il silenzio: alla vigilia di un match così delicato, certo la sua assenza si farà sentire. Rimandati a data da destinarsi anche i festeggiamenti, previsti per oggi a Milanello, per i 29 anni della presidenza Berlusconi. Inzaghi e i giocatori sono apparsi sorpresi di questo improvviso cambio di programma da parte del presidente. E, da oggi, si sentono anche un po’ più soli. Un altro inequivocabile segnale che tra Berlusconi e Inzaghi è ormai sceso il gelo. E, forse, non c’è più neppure la fiducia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Cabrini su Maradona: "Sarebbe ancora vivo se avesse giocato nella Juve. A Napoli amore malato"