Campedelli, tiferò sempre Chievo ma sogno l’Inghilterra

Pubblicato il autore: Andrea Koveos Segui

Chievo, Luca CampedelliAvrà forse ragione Claudio Lotito che con le squadre piccole non si va lontano? Il presidente del Chievo Luca Campedelli opta per una terza via: va bene la provincia ma serve trovare nuovi stimoli. “Comprare una squadra inglese – ha detto Campedelli nel presentare Preston North End-Manchester United, l’ultimo ottavo di finale di F.A. Cup in diretta su Fox Sports –  sarebbe un non plus ultra, ma non vorrei neanche abbandonare il Chievo. Per il mio sistema nervoso sarebbe difficile reggere la proprietà di due squadre di calcio. Non è ancora giunto il momento di farlo, forse più avanti. Adesso il Chievo è la mia vita, ma sogno un club inglese”.

“In Inghilterra c’è il calcio vero, è un altro mondo dove puoi fare tante cose che in Italia non puoi fare. Nessuno come gli inglesi sa come valorizzare il prodotto calcio. Anche per questo voglio essere sempre aggiornato su quel che combina Massimo Cellino al di là della Manica”, aggiunge Campedelli. “Chievo? Ricordo con piacere quello di Bepi Pillon, che è andato in Europa, e quello della promozione dalla C alla B perché eravamo più genuini”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Infortunio Belotti, il Torino pronto a recuperare il Gallo: salterà la Coppa Italia, ma ci sarà con la Sampdoria
Tags: