Conferenza Inzaghi:” La miglior medicina è la vittoria, dobbiamo tornare grandi”

Pubblicato il autore: Alice Smiroldo Segui

conferenza inzaghiSi è da poco conclusa la conferenza Inzaghi in vista della partita di domani contro il Cesena.
Il tecnico rossonero ha sottolineato ampiamente la voglia dei suoi ragazzi di rimettersi in carreggiata, conquistando tre punti fondamentali per la classifica e per il morale.
“Abbiamo voglia di ripartire. Abbiamo un’altra grande occasione e spero che sia la partita della svolta. Credo che solo una vittoria, con una buona prestazione, ci può far ripartire. Il campionato è ancora lungo e, vincendo, potremmo ritrovare l’entusiasmo”, ha affermato in conferenza Inzaghi. C’è sicuramente voglia di rivincita in casa Milan, c’è la consapevolezza che in casa bisognerà fare un’ottima prestazione:”Giocare a San Siro, soprattutto quando le cose non vanno bene, non è facile. I tifosi sono stati pazienti e bravi e noi dovremo essere altrettanto bravi a mettere in campo quello che facciamo in allenamento. La miglior medicina è la vittoria“, ha ribadito il tecnico.
In conferenza Inzaghi ha parlato anche della scelta di cambiare modulo per la partita di domani, queste le sue parole:”Domattina deciderò la formazione e i giocatori li manderò in campo rispettando le loro caratteristiche”; ha poi aggiunto che le voci di una esclusione di Menez dai titolari non è fondata, e che le sue scelte verranno fatte riflettendo a lungo.
Durante la conferenza Inzaghi ha speso parole importantissime sulla società che lo ha visto trionfare come giocatore, affermando quanto Galliani e Berlusconi siano stati sempre al suo fianco e lo sono tutt’ora, nonostante il periodo difficile che sta vivendo il Milan.
Certo è che la squadra è stata mutilata da numerosissimi infortuni e il cammino è stato certamente più difficoltoso di quanto si potesse immaginare ad inizio campionato. “Dovevamo fare di più in questo mese e mezzo e me ne assumo le responsabilità, Però quando perdi 13-14 giocatori, credo che sia normale avere un calo – ha detto il tecnico ai giornalisti– Non abbiamo avuto continuità. Quando si vince, è normale che non si cambi, però ci sono state squalifiche ed infortuni importanti. Adesso, che avremo più giocatori disponibili, non deve accadere più”.
Sulla partita di domani contro il Cesena si è espresso lodando la prestazione della squadra contro la Lazio (il Cesena vinse per 2 a 1), ma si augura che in questo caso sia il Milan a regalare un match di alto livello.
Le ultime parole in conferenza Inzaghi le dedica ai tifosi:”Non vengono allo stadio, ma ci sono sempre. Basterebbe poco per riconquistarli. Dobbiamo fare poche parole e molti fatti”.
Basterebbe poco, come ricominciare a vincere e giocare come il vero Milan sa fare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,