Giudice sportivo: le squalifiche del 23° turno

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

Dodici i giocatori squalificati dal giudice sportivo dopo la 23ª giornata di Serie A. Brutta batosta per Cigarini che dovrà pagare 5.000 euro di multa per aver preso in giro l’arbitro negli spogliatoi.

giudice sportivo

SERIE A, LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO – Si è conclusa ieri la 23ª giornata di Serie A e oggi sono arrivate le decisioni del giudice sportivo, dott. Gianpaolo Tosen: dodici giocatori squalificati per una giornata, ammonizione con diffida per due allenatori e multe per una società ed un calciatore. Stangata per l’Atalanta che, venerdì sera contro la Juve, dovrà fare a meno di tre giocatori. Fra i giocatori squalificati, coloro che si sono beccati il cartellino rosso sono Benalouane dell’Atalanta e Diego Lopez del Milan. Il difensore nerazzurro ha ricevuto una doppia ammonizione “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara”. Il portiere rossonero invece è stato espulso “per avere volontariamente colpito il pallone con le mani fuori dalla propria area di rigore, impedendo ad un avversario di andare a rete”. Gli altri invece sono stati squalificati per cumulo di ammonizioni e sono: Alonso della Fiorentina, Bovo ed El Kaddouri del Torino, Higuain del Napoli, Paletta del Milan, Felipe Anderson della Lazio, Perico del Cesena, CarmonaPinilla dell’Atalanta, Rigoni del Palermo. Ammonizione con diffida per l’allenatore del CesenaMimmo Di Carlo, e per il collaboratore tecnico del Chievo, Andrea Tonelli. Il primo viene accusato dal giudice sportivo di “avere, al 38° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”. Il secondo invece è stato punito “per avere, al 42° del secondo tempo, contestato l’operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”. Una sola società, questa volta, ha subito sanzioni pecuniarie: 2.000 euro all’Udinese “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, rivolto all’Arbitro cori insultanti”.  Il giudice sportivo inoltre ha sanzionato il centrocampista dell’Atalanta, Luca Cigarini, con una multa di 5.000 euro “per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto all’Arbitro un ironico apprezzamento”.

  •   
  •  
  •  
  •