Intervista Santon: “Mancio è l’uomo in più! Kovacic? Un campione!”

Pubblicato il autore: TonyR Segui

Intervista Santon

Davide Santon si sta rivelando certamente un ottimo acquisto, o forse meglio dire ritorno, fatto dall’Inter al tramonto dell’ultima sessione di mercato invernale. Tornato a casa per riscattare in positivo la sua prima avventura in nerazzurro, chiusa male, ma che ora vuole affrontare serenamente nel pieno della sua maturità fisica e psicologica. E durante l’intervista Santon dimostra tutta la sua crescita, professionale e non solo, forgiato dalla significativa esperienza in Premier League. E gli elogi, vanno in primis al mister Mancini e al giovane compagno di squadra Kovacic: “Mancini è l’uomo in più. Kovacic ha le qualità per diventare un grande campione”.

Protagonista fin da subito, dopo un accordo lampo con l’Inter ai limiti dello scadere del mercato invernale, per un rientro a casa voluto e cercato per chiudere un capitolo aperto da giovanissimo e stroncato in malo modo dopo la bocciatura di Mourinho. Ma la vita si sa, regala sempre una seconda occasione e ora è un altro Santon, quello tornato dopo l’importante esperienza al Newcastle. La maturità in campo è visibile, adattabile adesso come terzino di destra o sinistra, che consente così a Mancini di utilizzare il ragazzo su entrambe le corsie, senza il rischio di veder la difesa naufragare. Dal suo rientro a Milano Mancini, infatti, lo ha sempre schierato titolare, Glasgow compresa. Ma la maturità del “bambino“, suo soprannome, la si evince anche durante l’intervista Santon, che parla ormai da veterano: “Penso che la squadra a Glasgow abbia fatto un’ottima prestazione. Forse avremmo potuto gestire meglio la partita, ma stiamo lavorando per questo. Mancini ha un’esperienza importante, ha vinto tanto. È l’uomo in più, siamo una squadra giovane, in crescita”. Durante l’intervista Santon sottolinea anche che la sua condizione fisica è in crescita, dopo la tanta panchina e sfortuna subita in Inghilterra: “Fisicamente sto bene, sto raggiungendo il 100%, piano piano mi avvicino al top della forma. Il mio soprannome? Non mi dà fastidio essere chiamato bambino“.

Poi, due parole sul posticipo di lunedì a Cagliari, dove l’Inter scenderà in campo per cercare la terza vittoria consecutiva in campionato: Ci teniamo a conquistare la terza vittoria consecutiva, Cagliari è una tappa importante anche per arrivare carichi alla gara di giovedì. Ma dobbiamo preparare un impegno alla volta. – prosegue durante l’intervista SantonGiocare al Sant’Elia non sarà semplice, loro hanno un grande allenatore e sono una squadra che avrebbe dovuto raccogliere più punti di quelli che ha attualmente in classifica. Dovremo avere pazienza e giocare come sappiamo”. Infine, l’intervista Santon si conclude con un pensiero sul compagno di squadra Kovacic che, da giovane promessa è passato a panchinaro di lusso, dato che negli ultimi quattro match è stato tagliato fuori dall’undici titolare: “È un ragazzo giovane, ha le qualità per diventare un grande campione e sicuramente arriverà il suo momento”.

  •   
  •  
  •  
  •