Inzaghi, se non batte il Cesena verrà esonerato

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

1402334280_extras_noticia_foton_7_0

Milan, torna la bufera. E se, mentre la cordata thailandese offre qualche spunto di gioia ai tifosi rossoneri, a Milanello oggi è ancora notte fonda. Pippo Inzaghi torna in bilico. Dopo l’ennesimo, deludente pareggio di campionato contro l’Empoli, la posizione del tecnico torna a farsi delicatissima. Galliani ormai non lo difende più. Il presidente Berlusconi in queste ore vede vacillare le sue certezze. La fiducia verso Inzaghi non è più forte come quella manifestata fino a qualche tempo fa. Quella stessa fiducia che aveva spinto Berlusconi a confermare Inzaghi, nonostante il doppio passo falso contro la Lazio, in campionato e Coppa Italia. Ma ora la pazienza di Berlusconi è finita. Per Inzaghi sarà il Cesena l’ultima spiaggia. Domenica prossima a San Siro, gara del redde rationem: o Inzaghi batte i romagnoli oppure verrà esonerato. E stavolta non ci saranno ripensamenti. Il clima attorno a Inzaghi torna quindi a farsi rovente. Pippo è pronto a vivere un altro pomeriggio di passione. Con il rischio, stavolta, che sia il suo ultimo in rossonero. I giocatori, tranne qualche eccezione, sono tutti dalla sua parte. Ma il gioco e i risultati continuano a mancare. In caso di flop contro il Cesena, Inzaghi dirà addio alla panchina rossonera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Europa League 2020/21, le probabili formazioni della quarta giornata e statistiche