Juve Milan, parlano Zambrotta e Zaccheroni

Pubblicato il autore: Simone Lettieri Segui

zambrotta

Juve Milan, parlano gli ex. Gianluca Zambrotta, ex terzino della Juventus, club con il quale hai giocato dal 1999 al 2006, commenta, intervistato da “Corriere.it”, il momento di forma della squadra bianconera, che sabato sfiderà allo “Stadium” il Milan, tornando brevemente anche sulla vicenda “Calciopoli”:” Il Milan ha bisogno di tempo. Non è certo più quello di prima, mancano i grandi fuoriclasse. La Juve è inarrestabile, anche se in Europa fa ancora fatica. Calciopoli? Noi scendevamo in campo per vincere. Avevamo la squadra più forte e non c’era alcun bisogno di aiuti esterni”. Sul match di sabato sera parla anche Alberto Zaccheroni, doppio ex: “Sulla carta sembra una partita già scritta, da una parte ci sono più qualità e convinzione. E’ una di quelle partite che leverà pressione al Milan perchè c’è meno da perdere. Non è questione di acquisti ma dei giocatori che già c’erano, non voglio dire che il Milan sia una squadra da scudetto ma non vale la posizione che ha. Tra i giocatori chiave dico Pirlo anche se mi piace tantissimo Marchisio. Inzaghi conosce bene Pirlo e preparerà la partita su di lui, per il Milan dico Menez. La Juve di Allegri mi piace molto come mi piaceva la Juve di Conte, non vedo tutte queste differenze, vedo qualche passaggio orizzontale in più, la differenza la fa sempre il centrocampo, fantastico e li non c’è partita”.

  •   
  •  
  •  
  •