Mazzarri, veleno sull’Inter: “Esonero ingiusto. L’ambiente? Tutti fanno finta di non sapere…”

Pubblicato il autore: Francesco Meola Segui

mazzarri

Si era ritirato in buon ordine, quasi nell’ombra. Dal giorno del suo esonero, Walter Mazzarri non aveva più parlato di Inter, fuggendo sistematicamente a giornali e televisioni. Ma evidentemente, dopo tanti giorni, il tecnico di San Vincenzo covava il desiderio di esternare tutta la propria delusione; il fardello interiore aveva raggiunto livelli insostenibili per non essere riversato e pertanto, dalle colonne dell’asiatico World Soccer Digest, ha così spiegato le motivazioni del suo esonero dalla panchina nerazzurra.

“A mio avviso non c’erano i presupposti per un esonero sportivo. Per quanto riguarda la situazione ambientale, invece, mi sono fatto una mia idea. Ma tutti fanno finta di non sapere. Non dico altro, ci sarà tempo e modo di parlarne in futuro. Gli addetti ai lavori hanno riconosciuto come nelle mie squadre, Inter compresa, ci fosse sempre un’organizzazione di gioco precisa e propositiva. Del resto, la Juve di Conte con la difesa a 3 ha vinto tre scudetti consecutivi e cambiò modulo proprio per adeguarsi al nostro tipo di gioco, altro che provinciali. I dati oggettivi sono inconfutabili. Ma per alcuni detrattori di professione anche la matematica diventa un’opinione e non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere. So come funziona: i preconcetti sulla persona sono in grado di distorcere la realtà”.

  •   
  •  
  •  
  •