Milan, Galliani presenta i nuovi acquisti e Destro snobba la Roma

Pubblicato il autore: Lorenzo Bettoni Segui

presentazione milan

MILAN, GALLIANI PRESENTA I NUOVI ACQUISTI

Il Milan ha presentato gli ultimi acquisti del mercato di gennaio: Destro, Bocchetti, Paletta, Antonelli e Suso hanno preso parte ad una conferenza stampa congiunta a casa Milan insieme all’uomo che da quasi 30 anni tesse le fila del mercato rossonero: Adriano Galliani.
Quattro giocatori su cinque sono italiani (Suso ha soltanto il passaporto italiano, ma è spagnolo di nazionalità), una scelta non casuale come ricorda lo stesso amministratore delegato del Milan. “L’arrivo di quattro italiani  non è una scelta casuale, ma studiata e voluta dal presidente Silvio Berlusconi, che nelle prossime settimane spiegherà meglio questa politica del club“. Molte domande poi sono virate sul momento no della squadra, nonostante la vittoria di domenica contro il Parma. “Dopo 29 anni di Milan non riesco a capire questa squadra. Abbiamo lavorato bene fino a dicembre, poi a gennaio ci siamo fermati, ma avevamo anche molti infortuni. Anche sabato andremo a Torino contro la Juve con 11 giocatori infortunati e due squalificati, tra cui Destro. Il terzo posto? Non parliamone più -glissa Galliani. Tutte le volte che ne parliamo finiamo per perdere. Devo seguire il consiglio di Dan Peterson che mi dice sempre “testa bassa e pedalare”. Non so dove può arrivare questa squadra.

Leggi anche:  Super League svizzera, Lugano-Basilea 1-0. Il sogno dei ticinesi continua

DESTRO SNOBBA LA ROMA

A proposito del nuovo attaccante rossonero, Galliani si è rammaricato per la sua assenza di sabato sera contro la Juve a causa dell’ammonizione ricevuta contro il Parma. “Non posso dire cosa ho detto quando ho visto il giallo, spero che non ci siano labiale in giro. Avevamo parlato di questo con Mattia prima della partita, ma è stato anche il primo fallo del suo incontro. Per questo giallo avrei dovuto strappare uno sconticino alla Roma“.
Proprio lui, Destro, l’uomo più atteso sia in campo che in sala stampa, si è mostrato emozionato di essere entrato a far parte del progetto del Milan. “Ripeto che dovendo venire al Milan non c’era niente a cui dovevo pensare. Avere poi il dottor Galliani che prende appositamente un treno da Milano a Roma per venire a parlare a casa mia è un qualcosa che mi ha stupito e reso orgoglioso allo stesso tempo. Per il Milan -conclude Destro- darò tutto, è una società perfetta per dimostrare il mio valore e spero anche che grazie alle mie prestazioni riuscirò a convincere Conte a portarmi in nazionale”.
Nessuna parola sulla Roma, nonostante i cronisti abbiano chiesto a Destro lumi sulla crisi dei suoi ex compagni. Adesso sono un giocatore del Milan, ha tagliato corto l’attaccante. Infine un augurio personale: “Fare anche soltanto la metà di quello che hanno fatto con questa maglia i grandi attaccanti del passato, Inzaghi tra tutti, sarebbe una grande cosa”.

  •   
  •  
  •  
  •