Milan, la strana domenica di Tassotti

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Inzaghi-Tassotti

Definirlo un pomeriggio imbarazzante, per Mauro Tassotti, è poco. Oggi sarà una giornata particolarissima per l’attuale vice allenatore del Milan. Pippo Inzaghi deve tenere a bada il suo più diretto collaboratore. Succede anche questo al Milan, in questa tribolata stagione dai mille problemi. E dai mille imbarazzi. Filippo Inzaghi e Mauro Tassotti, oggi seduti l’uno affianco all’altro sulla traballante panchina rossonera. Milan-Cesena certificherà l’addio o la conferma di Inzaghi. Se sarà addio, in caso di mancata vittoria contro i romagnoli, ecco che già in serata, come titolano oggi molti quotidiani sportivi italiani, toccherà a Mauro Tassotti traghettare il Milan fino al termine di questo campionato. Poi, Montella o Klopp, con Antonio Conte più defilato. Certo che la situazione oggi a San Siro non sarà delle più semplici: con Tassotti che sarà lì a dar consigli a Inzaghi, per far vincere il Milan. Ma, se ciò non dovesse accadere, sarebbe proprio lui, Mauro Tassotti, l’erede di Inzaghi. Difficile non ipotizzare un certo imbarazzo, fra i due, oggi al Meazza. Situazione surreale ma che, qualche volta, nel calcio, accade. Paradossale ma accade. Si è fatta anche dell’ironia: per chi tiferà oggi Tassotti? per il suo Milan o per se stesso? al di là delle facili battute che circolano in queste ore, non ci sono dubbi, in realtà: Tassotti è un grande professionista, il Milan, per lui, viene prima di tutto. E allora prepariamoci a vivere questo Milan-Cesena con i due allenatori l’uno vicino all’altro. Alla fine, Berlusconi e Galliani tireranno le somme. Ma di certo quanto sarà strana la domenica del signor Tassotti!

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: